CARLA FERRONI

venerdì

17

maggio 2013

0

COMMENTS

Alzi la mano chi vorrebbe avere cinque anni in meno!

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

Blog Carla Ferroni

 

Lo promettono alcuni nuovi prodotti beauty che “si dice” riescano cancellare rughe e stanchezza. Io, ovviamente, ci voglio credere ASSOLUTAMENTE!

I nuovi miracolosi trattamenti, rinvigoriscono il tono e quindi anche la luminosità del viso, che, quando si appanna, insieme alle inevitabili grinze che ci regala l’età è responsabile  di un generale invecchiamento dell’aspetto.

Sul mercato le proposte sono numerose. Bisogna provare, compatibilmente col borsellino, sulla propria pelle, è il caso di dirlo… e poi valutare. La vera sorpresa però non è tanto nelle formule, quanto nel sistema per applicarle a fare la differenza: il massaggio!

Questo, credetemi, non costa nulla a meno che non ce lo facciamo praticare da mani esperte. In mancanza di estetiste e massaggiatrici, possiamo informarci e confrontarci con le nostre capacità di auto massaggiarci: movimenti lenti e circolari, pizzicanti, a zig zag, rotatori, leggeri, a ventaglio.

Il tutto associato per esempio a sieri concentrati sarà molto potenziato! I sieri infatti contengono tante vitamine che aiutano a restare giovani.

La cosa più importante però risulta essere la ginnastica facciale.

In particolare i vantaggi si faranno sentire se fra il massaggio e i sieri si applicherà una maschera di pulizia. Vi specchierete e stenterete a riconoscervi!!!

Nel weekend, tutte a esercitarci e lunedì saremo belle e rinnovate!

venerdì

10

maggio 2013

0

COMMENTS

Colore, colore e ancora colore, sono così le borse dell’estate!

Written by , Posted in Carla Ferroni, Novità, Primavera/Estate, Senza categoria

Accessori protagonisti, all’insegna del colore e della fantasia. Quello che da settimane la moda consiglia per l’abbigliamento si riverbera anche e soprattutto su scarpe e borse, illuminate da cromie intense, tonalità fluo e stampe colorate. Esattamente come un vestito, l’accessorio vuole essere in primo piano.

In particolare le borse sono grandi, pensate per contenere tutto quello che una donna porta con sé, al lavoro e nel tempo libero: TUTTO! Mi sono divertita con i materiali e ho pensato soprattutto alle shopping, quelle che alla fine usiamo più spesso. Cosa ne pensate?

martedì

7

maggio 2013

0

COMMENTS

Carla, mio figlio si sposa! Non voglio un vestito da riporre subito dopo nell’armadio, aiuto!!!

Written by , Posted in Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Curiosità, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

Blusa fantasia C.F.

 

Ciao Carla, dammi un consiglio per fine settembre: si sposerà mio figlio e non vorrei appendere poi nell’armadio un completo molto elegante che non metterò quasi mai.

Grazie, GD

 

Ciao Graziella, detto, fatto! Ti avevo promesso di rispondere via blog e così ho fatto!

Carissima… fine settembre è una stagione strana, nel senso che potrebbe essere ancora estate oppure, in caso di maltempo, essere già autunno. L’unica soluzione è procedere immaginando un completo a strati. Per quanto riguarda l’allure, sono d’accordo con te: si può essere eleganti e all’altezza di una situazione così importante, senza correre il rischio di acquistare qualcosa da “appendere al chiodo” subito dopo.

Potresti “ragionare” su una blusa, tipo quello della foto, che ha del nero e del crême, più nuovo e forse anche più raffinato del più comune bianco e nero. Ci sono le fantasie, modernissime quest’anno e posso garantirti in anteprima, anche per la seconda parte dell’anno… e potresti finire il tutto con una bella stola un po’ grande, anche nera, l’ideale sarebbe in cachemire, perché è calda, morbida e leggera e lussuosa, ma anche un filato meno pregiato, magari con dentro qualche filo dorato in lamé, potrebbe fare al caso tuo.

Scarpe eleganti , meglio se con un po’ di tacco, pochette dorata e sei a posto.

Che ne dici? Potrebbe fare al caso tuo? Vogliamo le foto e naturalmente, auguri agli sposi! A presto, Carla

martedì

30

aprile 2013

0

COMMENTS

Ciao Carla, ho 70 anni! So che non sono più una ragazza ma che ci posso fare, amo il maculato!

Written by , Posted in Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Curiosità, Novità, Primavera/Estate, Stili di vita

Carla maculato

… e vorrei sapere. È il caso alla mia età di continuare a indossarlo? So di essere una signora abbastanza vistosa, benché la mia età anagrafica sia ben al di là degli “anta”. Sono abbastanza giovanile, non mi lamento di come porto i  miei anni. I medici mi dicono sempre che dovrei dimagrire un po’, ma quei pochi chili in più credo siano proprio la mia forza, perché il mio viso è ancora piuttosto fresco e le rughe non sono affatto un mio problema.

Adoro i colori intensi e ho una smisurata passione per le stampe zoo. Ho letto il tuo blog in cui hai descritto la moda optical. Bene io mi sono entusiasmata, perché quelle bluse mi fanno letteralmente impazzire e nell’armadio non mi manca la scelta. Qualche amica gelosa con cui gioco a carte il pomeriggio, non manca di lanciare qualche frecciata del tipo: ” Ma come sei aggressiva oggi, con quella maglia leopardata…”

Ora io sono quasi certa che lei sia più che altro invidiosa, ma dato che non sono mai stata superba, vorrei sapere da te se devo cominciare a cambiare stile o posso continuare a divertirmi con la moda e le fantasie.

Credo anche di sapere già cosa mi risponderai, ma visto che mi fido di te, vorrei sentire una conferma da chi la moda la fa! Grazie Carla per la tua disponibilità e soprattutto per le tue collezioni che incontrano perfettamente il mio gusto e le mie esigenze. Ti mando un bacio,                      Anita

 

Carissima Anita, che bella lettera hai scritto! L’ho ricevuta ieri e la voglio pubblicare immediatamente! Ti rispondo subito: in tanti anni in cui faccio questo lavoro ho imparato che non esistono regole assolute e soprattutto non esistono canoni che non possano essere spezzati, è proprio questa la forza dello stile che sa sempre rinnovarsi e attraversare le stagioni infondendo sempre nuovi stimoli.

Certo, dopo una certa età non si può pensare di indossare gonne troppo corte o abiti e pantaloni troppo stretti, questo lo do per scontato. Ma è il troppo ad essere un errore, non il resto. Da qui in poi ci sta tutto in un guardaroba, a patto che sia misurato, proporzionato, in linea con il nostro corpo, la nostra espressione, il carattere e anche l’età.

Ma chi l’ha detto che il maculato o le stampe accese non vadano bene a 70 anni? Anzi, hanno il potere di ringiovanire, l’importante è abbinarle a capi più soft che equilibrino la grinta e la personalità di una blusa o di una t-shirt “coraggiose , per evitare il rischio di sembrare troppo sfacciate.

Fidati, la tua amica è solo un po’ invidiosa e anzi, mi viene un’idea: perché per il suo compleanno non le regali una bella blusa tigrata? Credo sarebbe molto contenta. Avanti così Anita!

A presto e grazie!

lunedì

29

aprile 2013

0

COMMENTS

Quando la moda è… illusione ottica!

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Eventi, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria

Carla 3

Sembra solo una battuta, ma l’estate 2013 che tanto gioca con le stampe e la fantasia, riscopre allegramente il fascino dei motivi anni Settanta, dove sono protagoniste le grafiche optical.

Piccoli disegni geometrici, giocati sul contrasto di righe, pois dégradé, quadrettini multicolor che coprono l’intera superficie di camicie, bluse, pantaloni, abiti e gonne di ogni foggia. La stagione fa rima con colore e insieme a tanti fiori, tema dominante della primavera, si fanno largo i motivi geometrici, micro e macro, intensi, contrastati e con molto carattere.

I colori variano, dal bianco e nero, classico e sempre elegante, oppure virato sui pastelli che abbinano rosa pallido e verdino, giallo e beige, ma anche verde petrolio, nero e bianco, rosso e blu. Dipende da cosa vi dice l’umore. Se avete voglia di non passare inosservate, buttatevi sui contrasti forti, la moda è dalla vostra parte.

Se invece preferite qualcosa di più soft, potete affidarvi alla tendenza “optical” senza eccessi, righe e piccole fantasie sull’intramontabile black&white. Io? Be’ oggi indosso proprio una giacca a righe! Fidatevi, ci si sta bene!

martedì

23

aprile 2013

0

COMMENTS

Venite con me in questo itinerario vintage, ci divertiremo! Mostre, vestiti, scarpe, borse e bijoux incredibili

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Eventi, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

Carla Ferroni armadio vintage

Ve ne ho parlato altre volte, una delle mie passioni è girare per mercatini in Italia e all’estero a caccia di abiti e accessori vintage. Un po’ perché mi ispirano nel mio lavoro, ma anche perché è proprio una gioia mettere sottosopra cassetti, bauli, vecchi armadi e bancarelle a caccia di pezzi eterni, bizzarri, curiosi, esclusivi, da aggiungere al proprio guardaroba, alla propria collezione, unica e personale.

È divertente e sempre diverso, ecco perché vi consiglio di andare a dare un’occhiata alle bellissime mostre organizzate in giro per l’Italia ( so che mi seguite da ogni angolo della penisola! ) che hanno in comune lo shopping vintage.

Qualche data e alcune mete interessanti: il 12 maggio a Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona, in un angolo dell’Italia davvero meraviglioso, c’è uno degli appuntamenti più attesi dalle amanti del vintage: abiti, oggetti di design, bijoux e accessori anni Cinquanta. Si può girare  fra le bancarelle del centro e in più visitare una mostra a tema!

Ultimissimi istanti, finisce giovedì 25 aprile, per la straordinaria mostra mercato dell’allure chic, compresi incredibili accessori del Settecento! per l’edizione in mostra a Castello Belgioioso a Pavia dove si trovano meravigliosi kimoni di seta e altri cimeli orientali.

Se invece siete amanti degli anni Ottanta il prossimo 12 maggio a Cherasco, nel cuneese, avrete l’occasione di curiosare e fare acquisti fra le proposte di 120 espositori, italiani e francesi e ammirare le rielaborazioni di una selezione di giovani stilisti che hanno reinterpretato alcuni pezzi d’epoca.

Per finire, a Prato, al Museo del Tessuto, c’è Vintage, un viaggio tra i pezzi che hanno fatto la storia della moda. Da non perdere!

 

mercoledì

17

aprile 2013

0

COMMENTS

Quattro giorni al mare con mio marito, cosa metto in valigia?

Written by , Posted in Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

Outfit Carla Ferroni, Isola d'ElbaCiao Carla, finalmente è arrivata la bella stagione e riesco a staccare un po’ dal lavoro e sto organizzando quattro giorni di relax all’Isola d’Elba con mio marito. Da tanto tempo non facciamo una vacanza e dopo questo lungo inverno, freddo e faticoso, penso ce lo meritiamo. Partiamo per il ponte del 1° maggio

Ho appena preso lo stipendio e voglio investirne una parte, senza esagerare, nel mio guardaroba di primavera. Non posso esagerare ma vorrei qualcosa che mi faccia sentire elegante, giovane  ( ho 56 anni e indosso una 50 , sono un po’ forte di fianchi, ma nel complesso sono abbastanza proporzionata)

Mi dai un consiglio, un completo che poi possa spezzare e mescolare con altri capi, vedo che sono tanto di moda le fantasie. Mi affido al tuo buon gusto e approfitto dei questo messaggio per farti i complimenti, mi trovo benissimo con i tuoi modelli e ti seguo sempre, sul blog e anche su Facebook! Grazie!

Barbara

 

Barbara bravissima, goditi l’Isola d’Elba con tuo marito anche per me! Grazie dei complimenti e veniamo subito alla questione. A maggio farà già abbastanza caldo, si spera, ma tieni conto che l’Isola è sempre a rischio vento, soprattutto di sera, quindi mi sembrano d’obbligo i pantaloni, più pratici in viaggio e una giacca impermeabile.

Sotto una polo, un golfino, una camicia colorata. Nelle collezioni cerco sempre di pensare al mix dei capi che voglio siano il più possibile intercambiabili. I jeans sono quasi un obbligo, ma se ami il camouflage, questa primavera-estate è molto di moda. Forse però è più difficile adattarlo. Dipende dal tuo stile, se sei un po’ classica jeans, impermeabile blu e camicia sono sempre ideali, come bella foto che ti ho proposto e, se posso aggiungere, sempre molto elegante nonostante la situazione casual.

Se vai in un bel ristorante come in passeggiata sarai sempre in ordine! Ricordati un bel foulard colorato, soprattutto se in generale il completo è classico. Puoi osare con una shopping colorata, visto che gli accessori quest’anno sono molto vivaci e amano le tonalità accese. E… mandaci una cartolina. Buon viaggio!

mercoledì

10

aprile 2013

0

COMMENTS

Buone abitudini da copiare per un risveglio ad alto tasso di energia!

Written by , Posted in Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

benefici_sali_da_bagno

 

Saggezza orientale! Ben venga ogni nuova sana abitudine, mutuata da altre culture se aiuta a vivere meglio e ci regala benessere. So già cosa state pensando… magari, ma non c’è sempre il tempo per fare quello che la nostra salute e il nostro equilibrio richiederebbero, abbiamo tante cose da fare, andiamo di fretta, non c’è mai tempo. E qui vi voglio!

È indispensabile che impariamo, pur tra mille difficoltà, a ritagliarci piccoli spazi tutti nostri, momenti di benessere, dandoci delle priorità, a cominciare dal rispetto del nostro corpo e dell’armonia con quello che ci circonda. So che è difficile e sono la prima ad avere i miei problemi a rispettare ritmi “accettabili”, ma il mio impegno col 2013, fra le altre cose, è proprio quello di fare il possibile per conservare bellezza e serenità. Se tutto non ci sta, ci faremo stare quello che più è importante, come un bel bagno caldo a inizio di giornata!

Badate bene, non è tanto il bagno come lo concepiamo normalmente, purificatore, ma un vero e proprio trattamento di bellezza che dovrebbe seguire a una doccia, quella sì di pulizia, per donarci quel relax e quel giusto mix che nel corso della giornata ci dipenserà energia e voglia di fare. Partenza lenta per arrivo da sprint, vi piace l’idea?

Bagno caldo, quasi bollente a temperatura non inferiore ai 40°, arricchito da oli essenziali a base di zenzero, cannella e rosmarino. Non c’è bisogno di restare ammollo tanto tempo, ma abbastanza per respirare i vapori benefici e concentrare nella mente e nel corpo gli effetti positivi del bagno, perché… non so se sapere che questa operazione offre diversi vantaggi.

Stimola gli ormoni, scatena l’adrenalina, riattiva la circolazione e migliora l’umore sotto l’influenza della serotonina. Vale la pena o no? Magari ci si sveglia storti, pieni di sonno e invece, con un bel bagno caldo e profumato, si fa un bel reset e si riparte alla grande! Altro effetto positivo: l’acqua calda con la traspirazione, permette al corpo di eliminare le tossine accumulate durante la notte. Meglio reidratare con un bel bicchiere di acqua tiepida e limone, che ha un potente effetto disintossicante.

Credetemi: provare per credere! Funziona!

giovedì

4

aprile 2013

0

COMMENTS

Abiti, bluse e camicie come quadri. La passione del colore conquista la nuova stagione

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Stili di vita

La moda parla chiaro, colore, colore, colore a ancora colore. Ma non è tutto, le parole chiave di una stagione che sì, fra il freddo e la pioggia incombenti fa fatica ad avviarsi, sono soprattutto due: fiori e stampe. Cromie contrastate, disegni che sembrano veri e propri dipinti affidati non più alle mani esperte di un “colorista”, ma alla tecnologia digitale.

Il risultato però è sempre quello entusiasmante di un’esplosione di pittura che in molti casi ricorda gli impressionisti, in altre si lascia trasportare da un’onda poetica quasi surreale, altre volte sono le stampe fotografiche a dominare la scena, naturalmente coloratissima dove le pennellate si alternano a blocchi di colore contrapposti.

Uno stile che mette subito allegria, che ci riempie di vitalità e ci incoraggia ad affrontare le giornate con la giusta energia (spero!).

Dai golfini romantici alle bluse caftano, fino ai miniabiti da indossare sui pantaloni a sigaretta (a proposito… avete dato un’occhiata alla nuova sezione sul sito www.carlaferroni.it dedicata proprio a loro?) da scegliere, se abbinati al colore intenso e contrastato a modelli da tinta unita, tanto per non esagerare.

Amo molto questo genere, mi dà l’entusiasmo di cui ho bisogno per affrontare la giornata, davvero, non scherzo per me il colore ha una funzione terapeutica, credetemi!

giovedì

28

marzo 2013

0

COMMENTS

Mia figlia si sposerà a giugno. Cara Carla, ti chiedo… ma la sposa indossa gioielli oppure no?

Written by , Posted in Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Curiosità, Novità, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

Carla Ferroni wedding 2

 

Carissima Carla, scusa se ti disturbo per una cosa così, ma visto che da giorni litigo con mia figlia sull’argomento, ho pensato di chiedere direttamente a te che di bon ton, eleganza e stile te ne intendi! Ah, scusa, dimenticavo… sono Anna, ho 58 anni ben portati (così mi dicono) e sono una tua fan, per il matrimonio di Cecilia, mia figlia, ho già dato un’occhiata alla nuova collezione e ho idee abbastanza precise, magari in un prossimo messaggio te ne parlerò…

Dicevo, Cecilia a giugno convolerà a nozze e ha scelto un abito semplice, ma tradizionale: lungo, color avorio, stretto in vita, in uno splendido cady di seta. Avrà un bel velo e, aggiungo, sarà bellissima! C’è un punto però su cui stiamo dibattendo: gioielli sì o gioielli no. Io le regalerò un filo di perle e mi piacerebbe che lo indossasse quel giorno, anche perché è un filo prezioso, appartenuto a mia nonna e dunque antico. Mia figlia è felicissima di questo dono, ma insiste nel dire che le perle alla sposa sono un segno di sfortuna e per nessuna ragione al mondo le indosserebbe all’altare.

Mi sono documentata, ho letto alcune cose sull’argomento e in effetti, c’è questa diceria, cosa ne pensi. Devo rinunciare all’idea, ha ragione mia figlia o pensi che queste superstizioni siano superate? Lo so è una sciocchezza, ma io ci ho provato lo stesso a interpellarti. A proposito, complimenti per le nuove proposte 2013! Sei stata particolarmente abile nel cogliere le aspettative delle tue clienti! Grazie mille, a presto!

 

Ciao Anna, grazie dei complimenti! Sono contenta anche per il gran giorno che vi attende. Cecilia sarà sicuramente una regina! Per quanto riguarda la tua domanda devo dare ragione a tua figlia, nel senso che, a prescindere dalla superstizione (io personalmente non ci credo e non mi faccio condizionare da queste dicerie, ma certo se tua figlia ne è convinta, perché insistere nel volerla forzare? poi magari quel giorno piove e date colpa alle perle…), il bon ton insegna che la sposa non deve indossare gioielli, per presentarsi all’altare pura e immacolata! Nelle mani assolutamente non ci vuole alcun anello, proprio per esaltare la fede che dopo il rito l’accompagnerà per sempre. 

Al collo in effetti, volendo un filo di perle sottile, potrebbe anche decidere di indossarlo, ma deve essere qualcosa di sottile e impercettibile, proprio per esaltare la purezza della sposa e soprattutto la bellezza dell’abito che mi descrivi bianco, tradizionale e quindi riuscirà di per sé a illuminare tua figlia. In effetti anch’io sono della scuola che prevede meno orpelli possibile quando davvero si vuole essere eleganti e risplendere! 

Normalmente in questi casi, per mettere d’accordo tutti, figlia, mamma e superstizioni, si fa così: si tralasciano i gioielli che la mamma prenderà in custodia e una volta usciti dalla chiesa, se la sposa lo desidera, in questo caso la tua Cecilia, potrà indossare il prezioso filo di perle per il rinfresco. Che ne dici? Idem per l’eventuale anello di fidanzamento. Che ne dici. Anna, ti sembra una buona soluzione? E comunque congratulazioni e tanta felicità agli sposi!