CARLA FERRONI

venerdì

7

settembre 2012

0

COMMENTS

Riprende la rubrica “Chiedi a Carla”, idee per un compleanno in inverno!

Written by , Posted in Autunno/Inverno, Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Curiosità, Novità, nuove, Senza categoria, Stili di vita

Salve Carla,

ho visto la nuova collezione, è bellissima. A me sono piaciuti tanto i vestiti, vorrei acquistarne qualcuno, solo non ho capito se sono di lana oppure di un altro tessuto. A me piacerebbe di lana. Comunque al più presto andrò a Napoli per vederli da vicino e prenderne qualcuno.Vorrei comprarne uno per andare al compleanno delle mie nipoti che si terrà a gennaio prossimo, che ne pensi? Fammi sapere, a presto. Michela

N.B.: mi servirebbe qualche trapuntino o un bel cappotto non troppo lungo per il grande freddo ma non li ho visti nella nuova collezione. Ci sono? Ciao.

Ciao Michela,

comincio dai ringraziamenti. È confortante sapere che le proprie clienti apprezzano il lavoro che si fa ogni giorno. C’è sempre bisogno di incitamento, grazie! Quanto ai vestiti in lana ci sono, come puoi già vedere da questa prima carrellata, ma posso anticiparti che usciranno fra poco anche altre proposte a completamento della collezione ed avendo ancora tempo prima del compleanno delle tue nipoti, a meno che non ti “innamori” di un capo, ti consiglio di aspettare qualche settimana. Hai visto quell’abitino casual e sportivo, con il bordo in pizzo che con un accessorio chic si trasforma in subito in un capo elegante; poi naturalmente avrai visto, ci sono anche altre proposte. Personalmente trovo delizioso l’abitino della foto slim fit con i ghirigori in grigio chiaro su base grigia scura e le maniche corte, lo trovo molto elegante e potrebbe fare al caso tuo, che ne pensi? Hai visto quante proposte in lana anche per giacche e cappottini? In nero, ma anche in altri colori moda, a me piacciono tanto, spero piacciano anche a voi. Giacche trapuntate e piumini non mancano mai, puoi fdare un’occhiata sul sito www.carlaferroni.it a una delle immagini della campagna, il piumino è proposto proprio su abito in lana. Mi farai sapere Michela come procede la ricerca e l’eventuale acquisto, intanto ti saluto e ti mando un bacio affettuoso!

mercoledì

5

settembre 2012

0

COMMENTS

E finalmente… le novità del prossimo autunno-inverno!

Written by , Posted in ADV, Autunno/Inverno, Carla Ferroni, Novità, Primavera/Estate, Stili di vita

Ecco, ci siamo, e posso a dire a tutte le affezionate clienti che mi hanno chiesto in queste settimane di poter vedere qualcosa della nuova collezione invernale, che sul sito è stata finalmente pubblicata buona parte della produzione ormai già nei negozi. In attesa dei vostri commenti, dei suggerimenti e delle sempre gradite sollecitazioni, vi anticipo che il guardaroba di quest’anno prevede, come sempre, una grande varietà di proposte in maglia in tonalità naturale, con grande cura dei dettagli per golfini, cappe e mantelle in ciniglia, morbida, lavorata tricot, arricchita di motivi in pizzo decisamente romantici. Per le amanti delle stampe animalier non mancano soluzioni moderne e sempre molto femminili sia sui piccoli pull sia sugli abiti in cui i disegni improvvisano lampi di colore a inserti, nonché geometrie pied-de-poule, righe e motivi patchwork. Anche i fiori compaiono a decorare le superfici in tinta unita, per illuminarle di fantasia e animarle con un tocco creativo. Tanto spazio agli abitini bon ton, dal taglio asciutto, ma morbido, in jersey di lana, neri, grigi dove irrompe il pizzo soprattutto per le versioni più chic. Ma la scena è tutta di giacche e cappottini ideali per i primi freddi, eleganti, pennellati sul corpo, dove dominano oltre al nero e al grigio, anche nelle versioni tricot, tonalità bluette e verde ottanio. Grande spazio a originali asimmetrie per giacche che somigliano a poncho, con frange, intarsi a trafori che abbracciano il corpo. Immancabili le soluzioni optical dove il black&white si arricchisce di bordi e applicazioni in pizzo trasparente. Sui mini coat dalla linea minimal sono protagonisti i bottoni in versione maxi, anche in madreperla. Panta a sigaretta, anche in jersey da portare con tutto e accompagnare con la shopping effetto cocco che regala ad ogni outfit un delizioso tocco di classe. Allora? Siete andate sul sito www.carlaferroni.it? Ci sono anche le immagini della nuova campagna pubblicitaria!

mercoledì

29

agosto 2012

0

COMMENTS

La top ten del guardaroba! 10 irrinunciabili!

Written by , Posted in Autunno/Inverno, Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Stili di vita

È solo un inizio, una piccola carrellata che può servire da assaggio alle novità della prossima stagione. Fa ancora caldo e c’è tutto il tempo per godersi la fine dell’estate senza patemi, ma per farci un’idea di cosa indosseremo il prossimo autunno-inverno, ecco un utile résumé. Partirei innanzitutto con la cappa, moderna rivisitazione del più classico cappotto, è in assoluto il capospalla passepartout 2012-2013, sia in versione corta che lunga. Graditissimo ritorno quello del tailleur pantalone, anche spezzato, ideale per la giornata in ufficio, ma anche per le occasioni importanti, preferibilmente realizzato con classici tessuti maschili. Fra gli accessori, avrete forse già letto qualche articolo sui giornali di moda, si segnala la riscoperta della doctor bag, quella rigida con chiusura in metallo e un manico solo, è un bauletto che si indossa sia con la gonna sia con i pantaloni, forse non proprio funzionale per i ritmi veloci, ma decisamente fashion. Attualissima la tendenza equitazione e se non siete proprio delle amazzoni, basterà qualche dettaglio come giubbotti avvitati, cappellino con visiera, magari in cuoio, stivali da fantino e pantaloni stretch. Indispensabile la maglia tricot lavorata a punti in rilievo, per una sciarpa, un cardigan, un coprispalle, basta che sia “raw”. Sono di gran moda gli abiti e i corpetti tempestati di pietre colorate e cristalli che le più modaiole potranno applicare addirittura nel make up, sulle sopracciglia, è un po’ forte, ma funziona! Si segnala il ritorno delle collarette da applicare su pull e abitini, decorate con fiori in seta, perle e nastri, addirittura in pelliccia. Un altro must sono le slippers, le elegantissime pantofoline in velluto con ricamo sul davanti, molto chic… Se avete occasione di indossarlo, magari per un aperitivo di classe, be’ sappiate che la moda rilancia con forza l’abitino da cocktail, elegante, fluttuante, smanicato anche d’inverno, proposto in tonalità pastello, soft come il color cipria e se qualche “lui” dovesse inviatarvi… tenete conto del consiglio! Ah, dimenticavo… fra i colori preferiti dell’autunno-inverno in arrivo, c’è sicuramente la tonalità del ruggine che si presta a molti abbinamenti soprattutto con le lane, ma anche seta, raso, davvero iper raffinato! Che ne dite? Per cominciare a organizzare le idee…

lunedì

30

luglio 2012

0

COMMENTS

Uomini e donne sempre meno diversi? Pare di sì…

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Senza categoria, Stili di vita

Forse l’avete letto anche voi, certo che se quanto sostiene il Prof. Umberto Veronesi corrisponde a un’ipotesi possibile, c’è da rimanere quanto meno perplessi. In un articolo recente il celebre oncologo descrive uno mondo inedito in cui… «Le differenze biologiche rimarranno, ma col tempo si attenueranno... il sesso non verrà meno, ma si svilupperanno altre forme di sessualità». e aggiunge: «Si apriranno nuovi scenari nei futuri assetti sociali. Non necessariamente negativi» Per sommi capi il cambiamento consisterebbe in un graduale calo dell’attrazione uomo – donna, associata soprattutto in occidente alla conquista da parte delle donne di ruoli sociali sempre più competitivi. D’altro canto la fertilità, sia nel maschio che nella femmina, diminuisce vertiginosamente, tanto che secondo il Prof. Veronesi fra una quarantina d’anni la metà dei bambini potrebbe nascere in provetta!!! Tutta la società sta cambiando, la famiglia pure, ma vi devo dire che a me questa descrizione fa un po’ paura. Vanno bene la parità dei sessi, figuriamoci se non sono d’accordo, ma tutta questa organizzazione, questa pianificazione e soprattutto questo azzeramento dei ruoli mi fa paura, mi sembra una forzatura e tutto sommato uno stravolgimento pericoloso. Va bene, si troveranno nuove e diverse forme di comunicazione, modi inediti di incontro fra l’uomo e la donna, ma sinceramente non sono così curiosa di sapere come andrà a finire… Tradizionalista? Un po’ agè? Può darsi, voi cosa ne pensate? Sarà poi così vero che il maschio cesserà completamente di essere conquistatore? E siamo sicuri che saremo più felici? Mah??? Ditemi la vostra, sono curiosa! Anche perché se le cose andranno così fra qualche anno per chi disegnerò le mie collezioni???

mercoledì

25

luglio 2012

0

COMMENTS

Tacchi alti o tacchi bassi? Secondo me…

Written by , Posted in Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Curiosità, Primavera/Estate, Stili di vita

Buongiorno Carla, può una cinquantenne non proprio magrissima essere femminile ed elegante anche senza tacchi? Kiss!  Claudia

Be’, carissima Claudia, la risposta è “certamente sì!” Ci mancherebbe altro! Prima di tutto esistono tante linee e così tanti modelli anche nella gamma di tacchi medi e bassi, che c’è solo l’imbarazzo della scelta. L’altro aspetto da considerare è con che cosa si indossano! Con in pantaloni, con le gonne, lunghe o corte. Effettivamente i tacchi slanciano, ma bisogna anche saperli portare altrimenti il rischio è di sentirsi insicure e barcollare pericolosamente, mettendo a rischio anche l’eventuale carica sexy! Salvo casi rari eviterei la ballerina rasoterra se si ha un problema di caviglia importante o di indossarla solo con pantaloni a sigaretta, cioè piuttosto affusolati e che arrivino ben in fondo alla gamba; il pinocchietto perciò, un po’ più corto, è sconsigliabile. Con abiti e gonne , qualche centimetro di tacco aiuta, ma non c’è bisogno di tacchi alti per slanciare la silhouette, basta davvero poco per contribuire a dare una linea elegante, un décolleté comodo con qualche cinturino strategico che non stringe ma abbraccia il piede. Comunque per rispondere alla tua richiesta, Claudia, stai tranquilla, non è il tacco alto che regala la femminilità e l’eleganza, ma un insieme di proporzioni, misure giuste, vestibilità e armonia di forme e colori. E sono certa che tu non hai bisogno di imparare! A presto! Ti abbraccio

mercoledì

18

luglio 2012

0

COMMENTS

Tempo di crisi? La passione per il beauty resiste

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, Senza categoria, Stili di vita

È un refrain che ritorna ogni volta che si parla di crisi e consumi: si spende meno, si selezionano gli acquisti, i fatturati calano più o meno in tutti i settori e nonostante sia notizia recentissima che anche il settore cosmetico risenta di una flessione, la verità è che il beauty resiste a tutto. Le donne continuano a poter contare, anche nei momenti più bui, sulla soddisfazione che dispensa l’acquisto di un nuovo rossetto, di uno smalto brillante, di un mascara capace di regalare ciglia da bambola. Piccole cose, minuscole gratificazioni diventate per noi irrinunciabili, insomma il make up resiste davvero a tutto e conserva un appeal che ormai nient’altro sembra riuscire a mantenere. I risvolti “consolatori” sono due, il primo è che con una modica spesa si riesce a soddisfare il proprio desiderio consumistico (chi può dirsi immune da questa inclinazione?); il secondo è che il beauty, così come l’abbigliamento, interviene direttamente sul proprio aspetto, riesce se non a modificarlo, per lo meno può migliorarlo, trasformarlo. C’è poco da fare: un profumo nuovo ci fa stare meglio e, badate bene, il fenomeno riguarda le donne certamente, ma anche gli uomini! Da una ricerca pubblicata poco tempo fa risulta proprio che la crisi non ha cambiato nella sostanza la nostra abitudine alla cura del corpo, non ha scalfito l’attenzione al proprio benessere. Insomma… finché c’è beauty c’è speranza e francamente lo trovo un fatto positivo: mai buttarsi giù, mai trascurarsi, fa parte della propria vena ottimista  resistere a tutto e sperare in un domani più sereno.

giovedì

12

luglio 2012

0

COMMENTS

“Social T-shirt” e moda interattiva, il futuro è adesso!

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Eventi, Novità, nuove, Senza categoria, Stili di vita

Ormai la moda interattiva è un dato di fatto. Sta conquistando il mercato dei grandi numeri e da qui a breve sarà patrimonio di chiunque desideri acquistare un capo che, per esempio (notizia di pochi mesi fa) è in grado di  connettersi con i più popolari social network come Facebook e Twitter. Sembra anche che non sia troppo complicato, nel senso che pare sia sufficiente stampare sulle magliette un qr Code quella specie di codice a barre che ormai si stampa su qualsiasi prodotto e ne traccia origine, caratteristiche ecc. ecc. Insomma… lo registra. Dopo di che, riprendendo il qr Code con un semplice Smartphone, l’apertura a un collegamento web è un gioco da ragazzi, quindi poi navigare e comunicare col mondo diventa quasi scontato. Fra l’altro l’idea che sta riscuotendo un buon successo nasce dalla collaborazione fra una società metà belga e metà italiana. Il qr Code è funzionale anche perché può pubblicizzare un’azienda, un’organizzazione di qualsiasi genere, un blog o più semplicemente può diventare una bandiera… di se stessi! Come vi sembra? Devo informarmi anch’io o per le mie adorate signore funzionano anche le T-shirt classiche? Ascolterò i vostri consigli!

lunedì

9

luglio 2012

0

COMMENTS

Carla, ho le gambe un po’ forti e amo i pantaloni… cosa mi consigli?

Written by , Posted in Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Curiosità, Novità, Primavera/Estate, Stili di vita

Gentilissima Carla, sono una sua affezionata fan! Vorrei chiederle un consiglio: ho quasi 50 anni, portati bene a quanto dicono, adoro i pantaloni e i jeans, ma ho le gambe piuttosto ben piazzate…..come posso mimetizzarle? La ringrazio anticipatamente….BUONA ESTATE!  Claudia

Ciao Claudia, innanzitutto diamoci del tu! Rispondo volentieri al tuo quesito, tanto più che quello che identifichi come il tuo problema, è una caratteristica molto comune a buona parte delle donne, soprattutto che hanno superato gli “anta”. Premetto che la tua foto conferma esattamente quello che peraltro scrivi: sei in forma e aggiungo volentieri che sei proprio una bella signora, complimenti! Aggiungo che ti ringrazio di cuore per le belle parole che mi dedichi e vengo finalmente alla tua richiesta. Per le gambe “forti” ci sono tante soluzioni, l’importante è non esibirle con gonne troppo corte e pantaloni troppo stretti, regola che vale in generale per chi, come noi, non è fra l’altro più una teenager…È sempre e solo una questione di misure adatte e di proporzioni appunto, gonne e pantaloni non devono essere troppo fascianti perché rischiano di mettere in evidenza i difetti, però quando la vestibilità dei pantaloni, anche quelli estivi in cotone, leggeri, è buona, allora si possono indossare tranquillamente, magari con una t-shirt o una camicia che arrivi appena sotto il sedere… non troppo lunga però perché il rischio è che intozzi. Per le gonne e gli abiti meglio preferire materiali fluidi che accarezzano le curve senza stringere troppo, jersey, seta, cady, ma anche viscosa, microfibre… Perfette le linee svasate, rigorosamente sotto al ginocchio! Le gonne anche un po’ lunghe, tanto di moda quest’anno, a patto che tu non sia troppo piccolina, ma del resto preferisci i pantaloni! Meglio optare per le linee a sigaretta purché nella tua taglia e per quanto riguarda gli anni… sei una ragazza quindi non temere, puoi osare anche con colori sgargianti e fantasie, magari temperati da un “sopra” in tinta unita. Sono stata utile? Se hai ancora bisogno di me sono a disposizione! Ti ringrazio e ti abbraccio, a presto!

mercoledì

4

luglio 2012

0

COMMENTS

Si può ringiovanire il décolleté? Ma certamente! Ecco come fare!

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

Lo so, lo so, lei è inarrivabile e poi in questa foto è poco più che una ragazzina, si parla di diversi anni fa… però le donne, soprattutto con qualche anno in più lo sanno: il décolleté spesso tradisce l’età, anche quando tutto sommato ci si mantiene belle, giovanili e toniche. Ecco perché è importante ricordarsi di questo “punto debole” a tempo debito e prima che cominci a invecchiare denunciando i segni del tempo. Il problema di questa parte del corpo è il fatto di non avere una vera e propria muscolatura di sostegno, col rischio di deperire in fretta, complici le gravidanze e l’allattamento che possono contribuire a far avvizzire questa delicata parte del corpo. Qualcuna di noi si appesantisce, qualcun altra dimagrendo perde volume, ma qualcosa si può fare, anche quando si sono superati gli “anta”. Soprattutto in previsione delle scollature estive e della prova costume, è consigliabile rimediare per tempo, abituandosi a cure quotidiane, riparatrici e di mantenimento. Non sto parlando di interventi chirurgici, preferisco affidarmi a creme, sieri e “pozioni magiche”… La vera cura sta nell’idratare il più possibile, utilizzando ingredienti che aiutano a tonificare, elasticizzare, alimentando il rinnovamento cellulare. Alla mattina e alla sera sono ideali prodotti “ricchi” come olio di jojoba e burro di karité, ma sappiamo anche che l’olio essenziale di limone da aggiungere alla crema idratante è perfetto come rassodante della pelle. Molto adatte sono le sostanze vaso protettrici a base di mirtillo o di rosa musqueta, che irrorano un’area dove spesso i capillari rischiamo di rompersi creando antipatici inestetismi. E poi la vitamina E è noto, è un potente anti ossidante, e si può assumere in diversi modi. Che ne dite? Siete pronte per combattere con successo l’invecchiamento? Brave, brave, i risultati arriveranno! Buone cure!

giovedì

28

giugno 2012

0

COMMENTS

Grazie, grazie, grazie ancora per l’energia e l’entusiasmo che sapete trasmettermi

Written by , Posted in CHIEDI A CARLA, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

Ciao a tutte! Ricevo questo bellissimo messaggio da un’amica fb che mi riempie di orgoglio e mi dà tanta forza per continuare con energia il mio lavoro. Anche se non è una richiesta di informazioni ma un apprezzamento per il mio lavoro, voglio condividerla con tutte voi, approfittando, ancora una volta, per ringraziarvi tutte e Raffaella in particolare, per l’affetto e  i graditissimi complimenti. Vi abbraccio, grazie ancora, Carla

SALVE SIGNORA CARLA SONO LIETA DI FARE LA SUA CONOSCENZA…ILSUO MARCHIO VESTE LA MIA MAMMA DA QUALCHE ANNO! LA SETTIMANA SCORSA FACEVAMO SHOPPING PER CERCARE UN ABITO DA CERIMONIA E SCOPRIRE QUELL’ABITO NERO A FANTASIA CON RIGHE ORIZZONTALI E VERTICALI CON STAMPA LEOPARDATA. MI HA RESA FELICE E SONO VENUTA A CERCARLA IN RETE PER COMPLIMENTARMI. LA MIA MAMMA è BELLA MA CON QUELL’ABITO LO è ANCORA DI PIù: BELLEZZA, VESTIBILITà, COMODITà, ARTE C’è PROPRIO TUTTO IN QUELL’ABITO. LE INVIERò QUALCHE FOTO DOPO CHE LO AVRà INDOSSATO, BUONANOTTE E GRAZIE. RAFFAELLA.

Raffaella, grazie di nuovo, aspetto volentieri la foto della tua bellissima mamma! A presto!