CARLA FERRONI

venerdì

14

febbraio 2014

0

COMMENTS

Ragazze!!! Auguro a tutte un bellissimo S. Valentino!

Written by , Posted in Autunno/Inverno, Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

cuori

Siate belle, siate serene e siate felici! Questo è il mio augurio per S. Valentino, una festa che qualcuno disprezza, ma che la maggior parte delle persone, me compresa, ama!

La vivo come un’occasione per ricordarsi, una volta in più non gusta mai, di chi si ama, sia esso un fidanzato, un marito, ma anche un figlio, una mamma, un’amica. Perché no?

Che si regali un fiore, una rosa o un piccolo pensiero, poco importa. Quello che conta è ricordarsi di chi ci sta accanto rivolgendogli o rivolgendole un pensiero d’amore, una gentilezza, un particolare. Io questo S. Valentino, lo voglio dedicare a voi, ragazze di sempre, di ieri e di oggi, con le vostre vite, le gioie e le preoccupazioni di ogni giorno che mi seguite, mi dimostrate ogni giorno apprezzamenti, ammirazione, fedeltà e in molti casi sincero affetto.

Grazie, grazie a tutte di esserci e di manifestarvi ogni giorno così presenti e gentili.

Vi voglio bene, buon S. Valentino dalla vostra Carla.

martedì

11

febbraio 2014

0

COMMENTS

Accessori colorati, la primavera sarà… vibrante

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita


 

L’importante è che riusciamo a liberarci da questa pioggia! Prima o poi finirà anche l’inverno che peraltro, se non ci saranno sorprese dell’ultim’ora, non è stato affatto freddo.

Per consolarci dalla stagione inclemente che sta mettendo il paese in allerta costante voglio pensare con gioia alla primavera che verrà e spero ci porti lontano dai pensieri negativi. Oggi vorrei darvi un anticipo chiacchierando di accessori e borse in particolare. Come per l’inverno in corso, ancor più per la stagione in arrivo, saranno soprattutto colorate, da abbinare a mise altrettanto vivaci, animate da righe, quadretti e patchwork di grafiche, insieme a pastelli e fantasie pittoriche.

Non mancherà quel tocco eccentrico, un po’ pazzo, che vede protagoniste tracolline verde menta, pochette bicolori, black&white, magari in vernice. Piccole bustine maculate o addirittura rosa pink, da indossare a mano oppure con preziose catene dorate, tanto pitone o effetto rettile, ma anche handbag con inserti multicolor da abbinare ad altrettanti sandali e scarpe supercolorate.

Un mare di rosso intenso, destinato a pochette e postine, per arrivare alle borse, tracolla o a due manici, che raffigurano vere e proprie immagini stilizzate, tali e quali a quadri iperrealistici.

Come sempre è di moda l’etnico, interpretato da bisacce in tela e pelle, con tessuti operati e inserti, perline, strass, frange e tutti quanto fa folk.

Il messaggio è chiaro: per essere in tema con la primavera, la parola d’ordine è…colore! Le borse in foto sono ancora della collezione autunno-inverno, ma come risulta chiaro dal post, saranno perfette anche per la primavera 2014!

martedì

4

febbraio 2014

0

COMMENTS

Matrimonio di primavera, al mattino e per pochi intimi. Cosa scegliere?

Written by , Posted in Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

Carla Ferroni chic

 

Cara Carla,tengo moltissimo ai tuoi consigli!

In primavera ho un matrimonio e non so come vestirmi, premetto che la cerimonia sarà di mattina e tra pochi intimi.

Grazie e un BACIONE!              Claudia

 

Carissima Claudia che mi segui sempre, prima di tutto grazie per la fiducia, sei davvero gentile!

Quanto al matrimonio immagino che essendo una cosa riservata ad una ristretta cerchia di persone selezionate tu debba assolutamente essere elegante! Giusto? Se hai dato un’occhiata alle vetrine della prossima primavera, che ancora non espongono tutta la collezione, ma danno un primo accenno a quello che di qui a qualche settimana si vedrà un po’ dappertutto, il tema dominante del 2014 sono le grafiche.

Questo vuol dire un autentico trionfo di righe proposte in tantissimi stili che avranno quasi sempre come base il bianco, il gesso e il grigio chiaro, alternate al nero, disposte anche in forma geometrica, mischiate. Ci sono bellissimi cappottini, a metà fra la giacca, il trench e quello che una volta si chiamava soprabito, da indossare su un abitino intero, a tubino che potresti scegliere o sul panna direttamente o sul nero. È un abbinamento classico, ma molto molto di moda e di sicuro effetto chic!

Spesso saranno soprattutto le superfici operate a rinnovare l’allure, le trame si intrecceranno per regalare a chi le indossa soluzioni nuove e moderne, soprattutto giovani.

Poi come sempre un ruolo fondamentale lo giocheranno gli accessori: personalmente adoro la vernice, sia per le scarpe, magari un semplice décolleté e una bustina, una pochette o una tracollina con fibbie e chiusure dorate. Che ne dici?

Poi è chiaro che bisogna dare un’occhiata alla stagione, se sarà marzo o maggio, perché naturalmente le temperature cambieranno. Un consiglio, evita i cappelli che spesso risultano agé  e un po’ tropppo pretenziose. Una testina in ordine, fresca di colore e piega, sarà perfetta. Qualche bijoux non deve mancare, ma senza eccessi!

Magari ci sentiremo anche più avanti quando sarà uscita la nuova collezione per dettagli più specifici. A prestissimo allora!

mercoledì

29

gennaio 2014

0

COMMENTS

Ciao Carla, posso indossare “righe e pois” alla comunione di mio figlio?

Written by , Posted in Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

Carla Ferroni comunione

 

Ciao Carla, sono una tua affezionata cliente da diverse stagioni. Apprezzo il tuo stile, adoro la vestibilità dei tuoi capi, davvero speciali. Grazie per le tue collezioni, sempre moderne, ma classiche al tempo stesso, mi ci ritrovo perfettamente!

Vengo al dunque. Fra pochi mesi ci sarà la comunione di mio figlio e sto pensando alla mise da indossare. Sono spiritosa, ma adoro il bon ton, quando posso mi piace essere elegante, femminile, senza troppi fronzoli, ma divertente!

Ho visto che per la primavera estate righe e pois sono in primo piano, spesso addirittura mescolati. Non voglio esagerare, la comunione richiede ovviamente un abbigliamento adatto, però ci terrei ad acquistare qualcosa di attuale, da portare anche più in là nel tempo. Cosa mi consigli? Posso osare oppure è meglio che stia su qualcosa di più “tradizionale”?

Grazie per la risposta, a presto!        Milena

 

Ciao Milena,

prima di tutto grazie per i bellissimi e preziosi apprezzamenti, fanno sempre un immenso piacere.

Hai ragione! Righe, pois e quadretti anche in provocatorie mescolanze, sono un tema forte della stagione in arrivo e perché non osare anche il giorno della comunione di tuo figlio?

Ovviamente ci sono righe e righe, pois e pois, quello che conta, anche se ti affidi a una stampa o uno jacquard a contrasto, è equilibrare con un “sotto” o un “sopratinta unita, per stemperare e non rischiare di esagerare con le fantasie e le disegnature. Una giacca, uno spolverino, un bel cappello, come quello della foto, una pochette raffinata, sono gli elementi che, insieme alla scelta del capo principale, abito o completo, “danno il la”, il tono ad una scelta stilistica. Gli accessori sono sempre importantissimi!

Un altro aspetto importante è la scelta dei colori. Se sono troppo sgargianti è chiaro che non puoi correre il rischio di sembrare troppo colorata! Anche mixare è un’arte, ma le soluzioni sono davvero tante!

Presto uscirà la nuova collezione primavera-estate 2014, dai un’occhiata e sono sicura che troverai quello che fa per te, moderno, allegro, ma adatto a un’occasione seria e importante come quella stai per affrontare insieme a tuo figlio. Auguri!

giovedì

23

gennaio 2014

0

COMMENTS

2014, sono le grafiche ad animare i capi di stagione

Written by , Posted in Autunno/Inverno, Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

Carla Ferroni grafiche 2014

 

Ci troviamo nella fase di passaggio in cui siamo ancora in tempo per approfittare degli ultimi saldi, i più convenienti dal punto di vista del borsellino, in cui possiamo acquistare capi base del guardaroba, i classici oppure al contrario i modelli più pazzi che ci sono rimasti nel cuore ad inizio stagione.

Nel frattempo però si comincia a dare uno sguardo alla primavera con le novità, alcune delle quali peraltro già esposte nei corner dei negozi, che hanno sempre la capacità di attirarci e proiettarci nel futuro.

Con questo post cercherò di restare esattamente nel mezzo per traghettarvi, care amiche, da una stagione all’altra, senza stress. Perché in effetti, diversi motivi ricorrono da una stagione all’altra. Non c’è sempre un distacco netto e quindi molti capi dell’inverno possono tranquillamente arrivare alla primavera mantenendo la freschezza delle proposte più moderne e innovative.

Per esempio un motivo che continua ad imperversare nelle collezioni ed è destinato a mantenere inalterato il suo fascino (quest’anno e probabilmente anche il prossimo, diventando automaticamente un classico) è rappresentato dalle grafiche: stampe, jacquard, righe, quadretti e pied-de -poule, maculati, Principe di Galles anche in temerari mix che coinvolgono fra l’altro gli accessori, scarpe, borse, occhiali, cappelli, foulard e addirittura monili, calze e collant!

A prevalere è senza dubbio l’accostamento del black&white, destinato a restare in auge per sempre, sinonimo di bon ton da un lato e di tocco originale dall’altro. Sono fantasie e abbinamenti cromatici che di fatto non conoscono stagione, moda e di conseguenza nemmeno tramonto. Sono temi immortali che attribuiscono a chi li indossa classe ed eleganza, a qualsiasi età.

Bene preparatevi a continuare l’avventura iniziata con l’autunno, perché la primavera, un po’ meno l’estate dove entrano con forza cromatismi più accesi, si preannuncia un vero e proprio trionfo di righe e quadretti!

Io sono in linea con questa tendenza e quindi ne sono contenta, a me piacciono da sempre moltissimo!

Lo dimostra anche il tenero golfino, femminile e molto grazioso che ho proposto nella foto. Siete d’accordo!

 

venerdì

17

gennaio 2014

0

COMMENTS

Ciao Carla, che ne dici di un cappotto grigio? Ho 35 anni e temo mi possa invecchiare

Written by , Posted in Senza categoria

Cappottino grigio Carla Ferroni

 

Ciao Carla, mi chiamo Gianna e ho 35 anni. Ci sono ancora i saldi e vorrei approfittarne! Ho visto un bel cappotto grigio scuro e sono tentata di acquistarlo, ma mi resta qualche perplessità che vorrei chiarire con te, essendo un’esperta…

Generalmente vesto piuttosto giovane, mi piacciono le fantasie accese, i jeans anche se, ogni tanto, mi concedo mise più bon ton. Mi resta però un dubbio: un classico cappotto grigio, piuttosto scuro, non è un po’ troppo da signora?

Secondo te rischio di sembrare più grande?

 

Carissima Gianna,

tranquilla! Se c’è un capo di moda quest’inverno è proprio il cappottino grigio, intramontabile come molti altri capi. Io ti consiglio vivamente l’acquisto perché, spendendo meno che ad inizio stagione, riesci a mettere nell’armadio, ma soprattutto a indossare un classico della moda femminile che riuscirai a sfruttare a lungo, di stagione in stagione.

Le forme dritte, le lunghezze non eccessive regalano senza sforzo un’allure giovane e alla moda. Poi comunque, l’atmosfera dipende molto dagli accessori che sceglierai di accostare.

Per esempio un cappello o un berretto colorato o fantasia, uno stivale alto oppure uno stiletto, o ancora un paio di guanti originali o un paio di occhiali curiosi potranno trasformare il tuo cappottino, anche il più tradizionale e bon ton, in un modello assolutamente all’avanguardia, anche fra un po’ di tempo.

Poi comunque il grigio non ha età! Buon shopping!

 

martedì

14

gennaio 2014

0

COMMENTS

Si allungano le giornate, che ne dite? Cominciamo a pensare alla primavera?

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, Primavera/Estate, Senza categoria, Spazio giovani, Stili di vita

Carla Ferroni preview

 

Vi sembra presto? In realtà il grande freddo dell’inverno stenta ad arrivare, chissà se si farà vivo più avanti o se ci risparmierà? Fatto sta che a questo punto della stagione, soprattutto per chi lavora nel mondo della moda, pensare in termini di collezioni primaverili è una necessità. Ecco le tendenze più forti che ci aspettano in boutique da qui a qualche settimana, una volta conclusi i saldi invernali.

Protagonisti assoluti della primavera 2014 saranno i colori. Ci siamo ritrovati tutti un po’ artisti e anch’io mi sono divertita osare con i motivi e le grafie delle metropoli contemporanee.

Da qui ecco la proposta di collezioni di capi couture spesso ispirati al mondo dell’arte. Ci sono i paesaggi, le evocazioni di  atmosfere provenienti dall’Oriente, persino un tuffo nella mitologia!
Fantasie esotiche, felci, fiori tropicali che ricordano le donne di Gauguin, pennellate cromatiche intense e maxi righe multicolor a profusione.

Molto spazio al mondo sporty e active da indossare tutti i giorni, in cui la felpa è in primo piano. Mai basic, ma sempre arricchita di ricami, paillettes e proposta in tessuti originali, couture.

Tante ruches per un approccio romantico alla moda femminile, ma anche frange in pelle in puro stile Sixties, quasi folk e addirittura tribale anche per sacche e borse ampie, amanti del patchwork.

I disegni sono geometrici, con tocchi vibranti a tratti ipnotici. Abitini, piccoli bomber e giubbotti passe partout che riprendono lo stile stile american college anni 50.

Per la sera grande spazio alle applicazioni: paillettes o maxi stones e cristalli.

Superfluo sottolineare l’onnipresenza del denim, ma anche del bianco e del nero.

In questo primo appuntamento con le tendenze prossime venture, desidero mettere l’accento sulle novità più forti. Dunque: colore, colore e ancora colore!

mercoledì

8

gennaio 2014

0

COMMENTS

Saldi 2014: cosa comprare per non fare errori e arricchire il guardaroba?

Written by , Posted in Autunno/Inverno, Carla Ferroni, Curiosità, Senza categoria, Spazio giovani, Stili di vita

Carla Ferroni saldi

 

Ben trovate ragazze, è iniziato bene il 2014? Spero proprio di sì!

E scommetto anche che vi siete già buttate a capofitto sui saldi, iniziati ormai alla grande. Be’ spero vi ricordiate anche di Carla Ferroni in questo frangente!

Come sempre in questi casi approfitto per dare qualche consiglio di cui certamente non avete bisogno, ma che può aiutare qualche indecisa a scegliere un capo invece che un altro.

Prima di tutto occhio ai prezzi, quando, soprattutto in una fese iniziale dei saldi, le percentuali di sconto sono molto alte, tipo il 50%, il 70% è improbabile che si tratti dei capi di stagione. Non è detto che questo sia un problema per chi acquista, ma i rivenditori dovrebbero correttamente informare gli acquirenti.

Soprattutto date prima un’occhiata all’armadio per evitare spese “doppie“.

Dopo di che le strade sono: puntare ai prezzi più convenienti per l’acquisto di capi molto fashion che però probabilmente l’anno prossimo rischiano di diventare obsoleti, pizzi, stampe punk, scozzesi un po’ pazzi… oppure optare per i classici che non passano mai di moda, attraverso i quali, stagione dopo stagione, vi costruirete un guardaroba di tutto rispetto, senza bisogno di spendere follie.

Mini coat, completi e abiti bon ton sono sempre giusti. Anche i capi in maglia bouclé, con qualche filo d’oro e d’argento, magari su base scura, in grigio o nero, peraltro così attuali, saranno sempre perfetti, anche fra qualche inverno. La maglia oversize, purché non eccessiva, si presta a tante occasioni soprattutto nei colori caldi come il cammello, il rosso persino, tanto quanto la gamma degli scuri, dai marroni ai neri. I twin set in vari colori, sono sempre ideali da abbinare a gonne a tubino e pantaloni a sigaretta.

Anche il militare è un tema che non passa mai di moda, raramente è davvero elegante, ma casual e portabilissimo sì! La camicia bianca è da rinnovare? Approfittate dei saldi per metterne una in collezione di quelle belle, candide, vero passe partout della donna elegante. A proposito di gonne, ne avete già plissé? Ce ne sono tante nelle vetrine e anche quello è un soggetto piuttosto eclettico destinato a durare nel tempo. E non dimenticate gli accessori, quale occasione migliore dei saldi per una nuova borsa, un portafoglio effetto cocco o un decolletée?

Che dire? Vi ho convinto? Buono shopping!

domenica

5

gennaio 2014

0

COMMENTS

Ragazze, buon inizio d’anno a tutte e intanto… Buona Befana!

Written by , Posted in Autunno/Inverno, Carla Ferroni, Curiosità, Novità, Senza categoria, Spazio giovani, Stili di vita

Carla Ferroni befana

 

Ciao a tutte e ben ritrovate e in questo inizio d’anno “bagnato”, ma non per questo meno fortunato… vi auguro un buon inizio e soprattutto una Buona Befana, serena, in famiglia e con chi amate.

Vi auguro di cuore che questo 2014 possa portarvi almeno qualcosa di quanto più desiderate, prima di tutto salute e serenità, lavoro per chi lo sta cercando, un po’ di soldini, ma soprattutto tanto amore.

Vi aspetto con tante novità che spero possano contribuire a rendere piacevoli le vostre giornate di donne affaccendate, mamme, impiegate, professioniste, nonne, ricamatrici, commesse, parrucchiere, stiliste e tutto quello che solo le donne sanno essere.

Buon inizio e che per voi sia sempre meglio, vi voglio bene!

lunedì

23

dicembre 2013

0

COMMENTS

Ciao Carla, vorrei lavorare nel mondo della moda. Da dove si comincia?

Written by , Posted in Autunno/Inverno, Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Curiosità, Senza categoria, Spazio giovani, Stili di vita

Carla Ferroni Chiedi a Carla

 

Ciao Carla, sono una tua giovane cliente, ho 19 anni e ho imparato ad apprezzare le tue creazioni dal guardaroba della mamma, che è una bella signora di quasi cinquant’anni. Fisicamente ci assomigliamo, a parte il fatto che ci separano 30 anni e qualche chilo…

Dal suo armadio “rubo” i modelli più alla moda, mi piace molto la tua maglieria, adoro i mini coat che hai proposto quest’anno in collezione e, come mia mamma, ho una passione per stampe colorate e abitini bon ton. Insomma… seleziono e adatto alla mia personalità, giusto?

Mi rivolgo a te, Carla, perché mi piacerebbe lavorare dietro le quinte dei servizi di moda, mi piacerebbe diventare stylist, dico bene? Dammi un consiglio, che strada devo seguire?

Grazie dell’aiuto e… buon anno! Complimenti per le tue creazioni!        Monica (Belluno)

 

Carissima Monica, mi fa piacere sapere di riuscire a vestire contemporaneamente donne giovanissime come te e donne sugli anta”. Per me è una vera soddisfazione, così come mi riempie di orgoglio sapere di riuscire ad accontentare signore dalle figure esili tanto quanto signore dalle curve generose.

Mi rassicura l’idea di riuscire a creare e produrre una moda quanto più possibile universale. Ma veniamo alla tua richiesta specifica.

Immagino che per pensare a svolgere una professione del genere tu sia appassionata allo stile e alla moda, ti vedo immersa fra riviste e libri di moda, a caccia di novità, ma anche alla scoperta della storia dei creatori che hanno fatto grande questo universo ricco di fantasia e creatività.

Per imparare il mestiere di stylist ci sono scuole specifiche, molto qualificate. Le più accreditate sono il Polimoda di Firenze e l’Istituto Marangoni di Milano. Probabilmente le conoscerai già, ma nel caso potresti visitare i loro siti per farti un’idea.

In bocca al lupo per la tua futura carriera, dunque e Buon Natale e Buon Anno anche a te, Monica!