CARLA FERRONI

giovedì

19

aprile 2012

0

COMMENTS

Le scarpe di primavera, ecco l’ABC dello shopping!

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Stili di vita

Anche se il tempo fa le bizze e ultimamente più che i tacchi siamo state costrette a indossare i coloratissimi e peraltro divertenti stivali da pioggia… la primavera si offre al desiderio di shopping con tante idee sempre più originali, anche e soprattutto in tema di scarpe e sandali. Come per l’abbigliamento si registra un evidente ritorno al colore, acceso se non addirittura fluo, in onore dei celebratissimi anni Ottanta. Un profluvio di décolletées dal tacco altissimo, spesso con stiletto in acciaio nelle cromie più pazze, che variano dal giallo, al fucsia al verde acido, anche in versione borchiata, da alternare a versioni zebrate, in cavallino. Attualissime le zeppe, bicolori o in stile etnico; più che mai di moda il sandalo dal tacco alto e robusto, multicolor, dove si combinano a contrasto il verde, il bluette, l’arancione. Bizzarre certamente, ma curiose e molto amate soprattutto dalle giovanissime, le sneakers a tacco alto, col plateau interno, in pelle, suéde e tela, anche stavolta coloratissime. Morale della favola… se la pioggia ci darà tregua e finalmente tornerà un tempo “decente”, per essere al top, dovremo sfoggiare scarpe e sandali con tacco vertiginoso e… ad altissimo tasso di colore! Con calzature dalla forte personalità saremo in grado di dare carattere e tono a qualsiasi mise, anche la più semplice e basic, siete pronte? Partiamo….

martedì

17

aprile 2012

0

COMMENTS

“17 ragazze”, che follia! Una storia di donne che mi ha proprio appassionato!

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Spazio giovani, Stili di vita

Qualche giorno fa ho visto al cinema questo film strano e curioso che racconta una storia incredibile, ispirata a un fatto realmente accaduto. Davanti allo schermo non potevo non andare con la mente a quelle ragazze che davvero, nel 2008 in Massachusetts, hanno dato vita a un’iniziativa folle e sconsiderata, peraltro ammirevole per il coraggio e la spregiudicatezza. La storia? Il film è ambientato in una cittadina francese affacciata sull’Atlantico. Qui diciassette ragazze che frequentano lo stesso liceo decidono di sfidare il mondo degli adulti, la piccola comunità in cui vivono mettendo in atto un progetto decisamente “forte”: rimanere incinte tutte insieme nello stesso momento. È un sogno che supera ogni logica, tutto al femminile che ha come protagonista, Camille, la trascinatrice del gruppo che istiga l’idea alle sue amiche più strette, per restare sempre insieme, per scuotere una vita un po’ arida, ma soprattutto decidere del proprio futuro, lontano da genitori, distanti e incapaci di trasmettere un vero senso di famiglia. 17 ragazze riesce a raccontare il senso di solitudine di queste adolescenti, anche se a volte risultano fastidiose e hanno comportamenti irresponsabili. Un film molto femminile, dove non a caso anche la regista è donna, Muriel Coulin. Quello che mi ha entusiasmato e  comunque mi fa “stare dalla parte delle ragazze” è la loro volontà di fare qualcosa, di modificare il proprio destino attraverso un progetto collettivo. Certo non sarà la gravidanza la soluzione ai loro problemi, ma in un contesto dove i maschi quasi non hanno un ruolo, il coraggio dell’iniziativa delle 17 protagoniste ha qualcosa di meraviglioso e perché no? di positivo. Insomma… a me è piaciuto ed è un’occasione in più per dire “viva le donne”! anche quando sono un po’… pazze…

mercoledì

11

aprile 2012

0

COMMENTS

Ciao Carla, dammi un’idea per il look di primavera!

Written by , Posted in Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Eventi, Novità, Primavera/Estate, Stili di vita

Ciao Carla, sono Anna e ti scrivo da Bari. Ti dico subito che sono una 50, abbastanza alta e proporzionata, ho 46 anni e con le mie forme arrotondate mi trovo bene, mi piaccio. Certo devo scegliere abiti adatti al mio fisico abbastanza possente, ma devo ammettere che col tuo guardaroba faccio sempre centro! Ho in programma l’acquisto di un total look che mi accompagni in questa primavera, cosa mi consigli? Nell’armadio ho già diverse cose, ma cerco un completo passe-partout che mi faccia sentire a mio agio, elegante, soprattutto facile e piacevole da indossare, dalla mattina quando arrivo in ufficio, alla sera quando esco con mio marito e gli amici, insomma un completo per tutte le occasioni. Grazie mille, aspetto al tua risposta sul blog! Anna

Ciao Anna, sono contenta che apprezzi le mie proposte e di questo ti ringrazio. Come avrai visto sul sito e magari anche già in negozio, ci sono tanti suggerimenti per questa primavera-estate, ma visto che mi parli di qualcosa che deve andare bene in tante occasioni, ho pensato all’outfit della foto, neutro, ma ben costruito e con diversi dettagli ricercati che lo rendono speciale. Ti sembra? Ho scelto il caki, adatto dalla mattina alla sera, linee pulite ed essenziali, enfatizzate dalla maglia sotto maculata che rende tutto grintoso e assolutamente fashion. La shopping è color panna, capiente e “universale”. La giacca imper è modellata, strizzata in vita con la cintura, un po’ lucida e con pratiche tasche a zip. I pantaloni sono i classici a sigaretta che tu ben conosci per l’ottima vestibilità. Che mi dici? Ti ci ritrovi? A me piace tanto questa immagine, spero di avere individuato il tuo gusto e le tue preferenze, mi farai sapere! A presto!

giovedì

5

aprile 2012

0

COMMENTS

Auguro a tutte una buona, dolcissima… Pasqua!

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

Recentemente ho letto questa notizia e se vi fosse sfuggita, volentieri ve la propongo perché oltre a regalare a tutte una ricetta “golosa”, è un’occasione per chi andasse a Milano, per riscoprire un dolce che ha rischiato di essere dimenticato per sempre. Tornato alla ribalta, è già diventato una “passione di moda”. A dire la verità io ho già provato a riprodurlo in casa ed è venuto benissimo, tanto che ho deciso, in queste feste di Pasqua, di rifare questi muffin deliziosi per una colazione un po’ speciale o una merenda con le amiche! Che ne dite? può interessare? I dolcetti in questione che vedete in foto si chiamano Van Bol, nascono in un locale di Napoli, il Van Bol & Feste, fondato da un socio olandese e uno napoletano che sul finire dell’Ottocento, inaugurato in Piazza della Borsa. Il Van Bol era un dolcetto tipo plumcake, molto soffice, ripieno di cioccolata e completato in cima da un gustosissimo gelato alla nocciola. Negli anni Trenta, dopo l’ingresso di un nuovo socio di origine svizzera, Caflish, tuttora esistente a Napoli, la pasticceria chiuse e ahimè si persero anche le tracce del gustossimo muffin! Per fortuna un imprenditore lungimirante, Pasquale De Angelis, qualche anno fa ha deciso di acquistare il marchio e far rivivere i fasti dell’epoca in un nuovo locale, questa volta a Milano. Recuperata l’antica ricetta il dolcetto viene proposto insieme a un mare di prodotti dolci e salati, in uno spazio accogliente che offre anche ristorante e bar. Se poi, come dicevo, volete sperimentare nella cucina di casa, è possibile, forse non sarà identico, ma certamente è buonissimo! Presa carta e penna? Ecco gli ingredienti: per i muffin 300 gr di farina, 60 gr di zucchero, 150 gr di latte, 120 gr di burro, 2 uova, un pizzico di sale, 1 bustina di lievito. Mescolare insieme il latte, le uova, lo zucchero e il burro. Dopo che gli ingredienti si saranno amalgamati, aggiungere un po’ alla volta la farina,il sale e il lievito. Mescolare a lungo per ottenere un impasto particolarmente soffice. Imburrare e infarinare dei pirottini o la classica teglia da muffin, versare il composto fino a metà contenitore e cuocere in forno caldo per 15-20 minuti a 180°. Nel frattempo sciogliere a bagnomaria 200 gr. di cioccolato al latte insieme a un po’ di panna liquida. Prepararlo poco prima che i muffin siano pronti in modo da tenere il cioccolato tiepido pur senza farlo solidificare. Una volta pronti, scavare leggermente i muffin al centro, versare il cioccolato fuso al centro e adagiare sopra una pallina di gelato alla nocciola, acquistato in gelateria oppure nelle vaschette surgelate. Buon appetito, vi garantisco che è una delizia!

martedì

3

aprile 2012

0

COMMENTS

Elegante, ironica e con un pizzico di eccentricità. È la donna Carla Ferroni 2012

Written by , Posted in Carla Ferroni, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

Energia, colore  e una gran voglia di lanciarsi nella nuova stagione con un pizzico di fantasia e perché no? di provocazione. Dalla nuova collezione Carla Ferroni 2012 emerge chiaramente il desiderio di prendere le distanze dalla monotonia. Tutto è elegantemente proporzionato e come nello stile consolidato di una moda femminile, a misura di tutte le donne, sono bandite le esasperazioni, però quel tanto di spirito trasgressivo che regala personalità e brio non può mancare! I punti “deboli” sono trattati con la consueta attenzione che vuol dire ottima vestibilità e si traduce in linee fluide che mimetizzano le piccole imperfezioni; i punti di forza sono esaltati dalla scelta di cromie intense, dalle fantasie grafiche, dai romantici motivi floreali, il tutto sottolineato dalla scelta di materiali morbidi e impalpabili sinonimo di femminilità seducente e senza tempo. Verde acqua, rosso, rosa e fuxia abbinati al grigio, bianco e nero insieme non possono mai mancare e per le irriducibili  etno chic il caki unito al bianco è un must di stagione. Il bianco ottico, non colore per eccellenza, trionfa incontrastato, così candido da risultare illuminante, come un bagliore improvviso, interpreta i classici panta affusolati, le giacche e le camicie maschili. Bluse e abitini fantasia colorano l’estate innamorate del Seventies style, qualche volta psichedeliche, sempre super fashion. Non mancano i tocchi glitter, i volumi e le tonalità anni Ottanta, il comfort dei tessuti tecnici per imper e bomber antivento e antipioggia. Cinture e fusciacche da strizzare in vita e tante borse da abbinare al total look, che ne dite? C’è qualche idea anche per il vostro armadio? Io ci conto!

mercoledì

28

marzo 2012

0

COMMENTS

Mio figlio si sposa in maggio, che ne dici se mi presentassi in pantaloni? Sono adatti?

Written by , Posted in Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Stili di vita

Carla ti chiedo aiuto!!! Mio figlio si sposa il 19 maggio, io sono piccola e porto la 52, cosa mi consigli per essere elegante? Non amo i colori troppo chiari e vorrei sapere se secondo te posso indossare i pantaloni che porto sempre. Grazie per la tua cortesia

Olga

Ciao Olga, ma certo che puoi indossare i pantaloni! È importante sentirsi a proprio agio soprattutto in un’occasione così importante. Quello che conta è scegliere una linea fluida che si adatti alle tue forme, senza fasciare troppo, ma che non sia nemmeno troppo ampia; sopra una bella blusa in seta, anche fantasia, bicolore, sarebbe perfetta! Oltre al sempre attuale optical, la coppia rosa-nero è molto fashion quest’anno, potrebbe piacerti?  Ci sono camicie molto belle che potresti abbinare a un elegante pantalone nero.

Ti consiglio, se li porti e sei già abituata, un bel paio di sandali alti, che slanceranno la figura e ti daranno un tocco ancora più raffinato. Oltre la metà di maggio è probabile che sia già piuttosto caldo, non so poi se il matrimonio si svolgerà al mattino o al pomeriggio, ma puoi decidere di completare il tutto con una bella giacca o uno spolverino leggero che ti renderà perfetta! Che ne dici? Auguri agli sposi! Mandaci una foto!

giovedì

22

marzo 2012

0

COMMENTS

Bellissime! Con una buona idea per la testa!

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Stili di vita

Curare al meglio i capelli per avere una chioma sana, lucida e perfettamente a posto, si può! Ad ogni stagione prodotti sempre più evoluti si aggiungono alla lista dell’hair beauty deliziandoci con nuove soluzioni che ci aiutano a migliorare l’aspetto senza nemmeno troppa fatica. E non sempre c’è bisogno di ricorrere agli esperti per trattamenti curativi ad hoc, basta affidarsi, per la cura quotidiana dei capelli alle preziose fitoformule che utilizzano oli un po’ speciali e piante che, si è scoperto, fanno benissimo alle nostre teste. L’obiettivo è, una volta di più, un bel colore e un bello styling il più possibile naturali. Guarda caso, è proprio dalla natura che derivano gli ingredienti migliori e più efficaci per rinvigorire e rendere quindi più belli i nostri capelli. L’avreste mai detto? Ginseng e curcuma sono fra i ritrovati attualmente più ricercati per comporre formule davvero “magiche”: aiutano a detergere delicatamente favorendo l’esfoliazione della cute per rimuovere l’eccesso di sebo che indebolisce i capelli e spesso contribuisce a farli cadere. Altre fitoformule molto in voga sono quelle che ricorrono alle proprietà di caffè, mirtillo, carciofo, persino limone e uva! Sconsiglio il fai-da-te, ma vi incoraggio a chiedere al vostro parrucchiere di fiducia, in erboristeria e profumeria qualche nuovo prodotto in tema, rimarrete sorprese e, soprattutto in primavera, quando il cambio di stagione ci sottopone a un surplus di sforzo per adattarci ai mutamenti, queste soluzioni possono rivelarsi ideali! Buono shampoo!

giovedì

15

marzo 2012

0

COMMENTS

La mia Africa, una passione sempre accesa

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, Primavera/Estate, Senza categoria

Un amore che resta dentro per sempre, davvero il Mal d’Africa esiste e anche io ne soffro. Sarà per questo che amo tanto le stampe etniche, i motivi animalier e mi diverto a inserirli sempre in collezione, sempre rinnovati, attualizzati, restano comunque un leit motiv. Quest’anno più che mai sembra che la moda e il design si siano letteralmente innamorati dei colori e dei pattern africani, ma anche più in generale dell’atmosfera calda e avvolgente dei caki, dei color cioccolato, legno scuro e verde salvia, dei camouflage e dell’amaranto. Ma anche del tanto moderno giallo, virato nei toni dell’ocra, delle dune del deserto e della paglia. Cromie accese, ma anche tonalità profonde, dense oppure declinate nel fascino naturale dei color sabbia, tutto questo è richiamo primordiale che ritorna anche negli accessori, per esempio nelle borse in rettile, magari stampato, ma sempre molto d’effetto. Di gran moda i monili, apparentemente rudi e primitivi ma che nascondono tutta la bellezza delle pietre, delle conchiglie, della pelle, materie vive e senza tempo. In attesa della prossima mostra dedicata a questo continente straordinario e progettando un nuovo viaggio in quel luoghi meravigliosi, chissà quando e chissà come, auguro anche a voi, care amiche, di innamorarvi dei cieli Africani, dei colori e dei profumi di una terra incredibile. Intanto ci godiamo le ispirazioni e i richiami che ci offre la moda, perché no?

Ph. Malick Sidibe

domenica

11

marzo 2012

0

COMMENTS

In aprile ho due matrimoni a distanza di tre settimane posso indossare lo stesso abito?

Written by , Posted in CHIEDI A CARLA, Curiosità, Novità, Primavera/Estate

Ciao Carla, mi chiamo Carla anch’io e ho 40 anni appena compiuti. A parte il fatto che ti seguo da tempo perché mi piace il tuo stile e mi trovo benissimo con le tue linee fluide che vestono perfettamente la mia 52 abbondante… ho un quesito da porti. Il prossimo aprile ho ben due matrimoni dove sono stata invitata e mi sorge un dubbio. Sono semplice ospite, non testimone, ma alcuni invitati, come me, saranno presenti a entrambi gli eventi. Secondo te posso indossare lo stesso abito o rischio di fare una brutta figura ? Hai qualche consiglio da darmi? Aspetto la tua risposta sul blog e …. aspetto con ansia la nuova collezione! Grazie, a presto! Carla

Ciao! È questione di pochissimo, la collezione è praticamente pronta e fra qualche giorno potrai scegliere il tuo look per tutti e due i matrimoni! Uso il plurale, perché secondo me fai benissimo a sfruttare la mise individuata per entrambi gli appuntamenti, perché no? Basta essere eleganti, scegliere gli accessori giusti e usare qualche piccolo semplice accorgimento. Per esempio, qualsiasi completo o abito scelga, dato che sarà utilizzato in due occasioni diverse,ti consiglio di optare per una tonalità sobria, neutra ed evitare colori sgargianti, primo perché non si addicono a una cerimonia di nozze, che sia in chiesa o in municipio, secondo perché così eviterai di farti notare come “macchia di colore”, ma eventualmente solo perché sei chic! Se proprio lo desideri puoi cambiare la pochette o la borsa, ma se avrai tutto in completo non starei a preoccuparmi di quello. Quindi un bel panna, un beige cipriato, tanto di moda, se ti piacciono anche i pastelli sono sempre ideali in primavera, potresti osare anche con il giallo, purché non troppo acceso. Vedrai che in collezione ci sarà certamente quello che cerchi! Quindi ti aspetto in negozio quanto prima, a presto!

martedì

6

marzo 2012

0

COMMENTS

La femminilità passa attraverso le curve. Alleniamoci per mantenerle toniche!

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Stili di vita

Bella vero? Eh sì, di Marilyn ce n’è una sola… ciò non toglie che di donne belle ce ne siano tante, anzi sempre di più, grazie alla moda, alle nuove frontiere del beauty e alle cure innovative che ci aiutano a restare giovani e toniche. A proposito, proprio le donne che per la maggior parte non sono delle 42… devono darsi la priorità di curare con rigore le proprie forme. Se volete rimanere in linea, a maggior ragione se godete di una silhouette femminile, soprattutto se siete una curvy woman, come si dice adesso, sempre più amata da stilisti ed esperti di stile, è fondamentale seguire alcune semplici abitudini. Dai trattamenti specifici pancia piatta proposti dai centri estetici, fra i più nuovi si annovera il dermalshape che rassoda e nutre gli strati profondi del derma, agli esercizi pilates che scolpiscono l’addome, gli strumenti per esaltare la propria bellezza sono tanti. Anche per le braccia la parola d’ordine è sempre la stessa: rassodare a ritmo di collagene  e di esercizi con i pesi da eseguire a schiena ben dritta! I pesi sono utili anche per contrastare il rilassamento del seno: un peso da un chilo in ogni mano e… piegamenti ad angolo retto del gomito, avvicinando i polsi alle spalle, ecco il segreto per un seno giovane! Se al movimento si uniscono le applicazioni specifiche di sostanze rassodanti, il risultato è garantito. E poi c’è il fondoschiena, che va curato innanzitutto con i preziosi fanghi d’alga: applicati anche 2, 3 volte alla settimana garantiscono un’azione molto efficace. Se avrete la pazienza di avvolgere l’impacco con la pellicola trasparente, l’effetto  sarà oltremodo potenziato. Per quanto  riguarda l’esercizio, dall‘aquagym al bike alla ginnastica da casa, non c’è che l’imbarazzo della scelta e ricordate che tutto serve! Ah  dimenticavo! Guai a trascurare le ginocchia che con l’arrivo della bella stagione si scoprono e devono essere  mostrate nella loro forma migliore, quindi… si può ricorrere  ad applicazioni specifiche a base di caffeina che aiutano ad eliminare i grassi.  Così, un po’ alla volta e con molta costanza il corpo via via modella le sue forme. Esercizio e trattamenti, uniti  a un’alimentazione sana che privilegia frutta e verdura, consentiranno di arrivare alla stagione estiva belle toniche, in forma per indossare scollature e linee fluide che esaltano la silhouette. Tutte pronte? Via…