CARLA FERRONI

lunedì

15

luglio 2013

0

COMMENTS

Ragazze! Avete già acquistato il vostro beachwear preferito?

Written by , Posted in Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

hm-costumi-bagno-curvy-OX41

… immagino di sì, ormai le vacanze, per la maggior parte di noi, sono alle porte. La moda, in tema di costumi, ha in serbo tante belle novità ogni anno. Sempre più costruiti, sempre più tecnologici, i nuovi costumi diventano vere e proprie creazioni su misura, adatte anche alle forme delle signore non più giovanissime e per la maggior parte dei casi, un po’ più in carne rispetto alle proprie figlie.

Quindi, ma questa è tutt’altro che una novità, sono banditi bikini striminziti, da lasciare decisamente alle teenagers e poi anche loro sarebbe meglio imparassero a preferire l’equilibrio rispetto all’eccesso, l’età non dà sempre diritto a qualsiasi scelta estetica…

Per essere sempre belle ed eleganti, anche quando si comincia ad entrare nella fase più agée… bisogna coprirsi un po’, che attenzione! non significa bardarsi e frustrarsi, ma semplicemente allungare un po’ le proporzioni, preferire la fluidità e le morbidezze.

I più raffinati, parlando di beachwear, sono sempre i costumi interi, per altro molto di moda quest’anno, però si sa, chi ama l’abbronzatura, preferisce sempre il due pezzi.

Ma andiamo con ordine: il costume intero non dev’essere troppo sgambato, però in presenza di un décolleté pieno, privilegio delle donne rotonde e non certo dei “grissini”, anche il pezzo unico può essere generoso sia nella scollatura davanti che sulla schiena. Personalmente trovo questa soluzione molto, molto sexy e femminile. Spesso sia l’intero che il due pezzi quest’anno possono contare su modelli arricchiti di preziosi drappeggi che sottolineano la silhouette e la esaltano senza comprimerla.

Per i colori tutto va bene, eviterei solo il fluo che è molto presente nell’estate 2013, ma lo lascerei alle ragazzine.

Nero, marrone, rosso e anche colori vivaci, come pure le fantasie, vanno benissimo a tutte le età, compresi i maculati e gli zebrati, perfetti da abbinare anche a pareo e maxi foulard da portare come si vuole: per esempio annodati a formare una gonna, corta o lunga a seconda delle proporzioni.

Molto attuali anche le fantasie psichedeliche, un po’ anni Sessanta e Settanta.

Per il due pezzi, l’importante è preferire slip un po’ accollati che coprano leggremente la coscia, snellendola. Meglio se si allungano un po’ anche sulla pancia, spesso un po’ “rilassata” a una certa età. I reggiseni devono sostenere e regalare forme modellate, saranno ideali per gli “anta”. Infine colori allegri e fantasiosi daranno quel tocco in più di giovinezza e leggerezza.

Avete visto che anche il noto marchio svedese, che non citerò per motivi di pubblicità, quest’anno ha proposto una linea per ragazze rotonde, senza distinzioni di età e come testimonial ha scelto la bellissima modella Jennie Runk, di taglia 48/50 certamente molto amata dagli uomini e anche da noi. Di lei apprezziamo la bellezza morbida e rassicurante, femminile e raffinata, che ne dite? Non è bellissima?

 

 

mercoledì

10

luglio 2013

0

COMMENTS

Nel vostro guardaroba ci sono abbastanza righe? Mi raccomando…

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

 

Stanno tuttora impazzando! Sono sicura che anche voi siete state contagiate dalla riga-mania dell’estate 2013. Se per caso mancasse all’appello l’abitino con le righe, orizzontali o verticali oppure quella T-shirt, be’ questo è il momento di rimediare.

I saldi sono ufficialmente iniziati e nei negozi c’è ancora parecchio assortimento di fogge e taglie.

Le righe sono sempre belle, su qualsiasi modello e, oltretutto, hanno il pregio di nascondere i difetti purché usate in maniera strategica, cioè disegnate per “cadere” sui punti giusti. Siete d’accordo?

E poi le fantasie rigate hanno sempre quel “che” di dolcemente marinaro con cui non si sbaglia mai look.

Oggi ho selezionato per voi alcuni capi dell’ultima collezione. Come sempre nelle mie proposte c’è molto bianco e nero, chi mi conosce sa che lo amo particolarmente. Trovo che sia chic in ogni occasione, da quella più casual e sbarazzina a quella più importante. Siete d’accordo?

giovedì

4

luglio 2013

0

COMMENTS

Ragazze, siamo più belle e in forma di quanto vogliamo credere! Garantito dalla scienza

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

Carla psicochili

 

A me è sembrata una notizia incredibile quando l’altro giorno l’ho letta sul giornale! Non so, forse ho capito male o forse no…

Secondo la prestigiosa rivista scientifica Lancet che riporta uno studio sull’argomento, le italiane sono le uniche donne occidentali (avete letto bene?) ad avere oggi un peso medio inferiore a quello che avevano negli anni Ottanta.

Insomma, sapete come la penso, odio gli eccessi e la mania delle diete soprattutto quando non sono necessarie. Mi piacciono le signore in carne, soprattutto ad una certa età, purché naturalmente non si esageri nell’altro senso. Equilibrio è la mia parola preferita, nella moda e nella vita.

E quand’anche questo equilibrio fosse difficile da raggiungere  (Dio solo sa quanto sia complicato per tutte…), be’, l’importante è provare ad essere meglio che si può.

Tornando all’articolo. Abbiamo fatto progressi: siamo più attente alla nostra salute, all’alimentazione, facciamo più movimento di qualche anno fa, facciamo prevenzione, ci teniamo controllate e siamo anche meno pesanti. Insoma: BRAVE, no?

Eppure, e qui veniamo al senso della ricerca inglese pubblicata sulla rivista, pare che il nostro cervello faccia fatica a a giudicare oggettivamente il proprio corpo. Insomma: non siamo abbastanza obiettive!

Risultato: ci vediamo fino a due terzi più cicciotte e un terzo più piccole di quello che siamo in realtà. Ma vi sembra possibile? Si parla quindi di psicochili che dobbiamo a questo punto toglierci dalla testa e non dal corpo.

Ragazze, siamo più belle di quanto non pensiamo! Credetemi!

venerdì

28

giugno 2013

0

COMMENTS

S.O.S. matrimonio!!! Carla, fra due giorni mia figlia si sposa e qui fa un freddo terribile, devo cambiare abito?

Written by , Posted in Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

abitino in pizzo Carla Ferroni

 

Carla, questa è un’emergenza! Il tempo è cambiato repentinamente e io sono davvero disperata. Siamo a fine giugno, il matrimonio di mia figlia è alle porte e qui ci sono 14°! Ho acquistato il tuo abito di questa ultima collezione, blu, stile impero con il corpetto in pizzo.

L’ho abbinato a sandali d’argento e una pochette en pendant.  Visto che mia figlia si sposa in comune, non ho previsto nessun copri spalle, contando sul fatto che a fine giugno avremmo avuto il problema del caldo, non del freddo… Ma qui va tutto storto. Non voglio cambiare vestito, ma l’idea di coprirmi con una giacca non mi piace e poi di che colore? e ai piedi? mica possiamo metterci gli stivali!!!

Aiutami!!! Sono sull’orlo di una crisi di nervi!              Dorina, Bologna

 

Dorina, mi dispiace davvero.

Capisco il tuo sconforto, c’è stata un’escursione termica di 20° e chi poteva aspettarselo? Ma non disperare… io se fossi in te terrei duro sul fronte accessori, confermerei i sandali e la pochette, rischiando di soffrire un po’, cercando fra oggi e domani qualcosa di caldo da mettere sulle spalle per la cerimonia e il momento delle foto.

Un coprispalle, magari  in cashmere caldo ed elegante, anche in una tonalità neutra come il color ghiaccio sarebbe perfetto. Si abbinerebbe all’argento degli accessori e manterrebbe un tocco elegante. Altrimenti, molto di moda, sono le giacche e gli spolverini in pizzo, ma certo… oltre a tenere più freddo, coprirebbero l’abito e forse l’insieme cambierebbe un po’ troppo rispetto all’idea iniziale.

L’alternativa un po’ folle è uno scialle, meno prezioso del coprispalle in cashmere che potrebbe anche esser colorato, fantasia, purché riprenda i toni del blu dell’abito.

Lo cercherei molto ampio, una specie di coperta da indossare con nonchalance,  addirittura potresti abbinarne due insieme, purché le fantasie si “sposino” e puntare proprio su questo accessorio per darti un tono e sdrammatizzare la situazione. E poi mi raccomando, fammi sapere com’è andata e soprattutto come se l’è cavata la sposa che di norma indossa sempre abiti scollati e leggeri. Auguri a tutta la famiglia, andrà tutto bene, tranquilla…

martedì

25

giugno 2013

0

COMMENTS

… e tu, di che fiore sei? Una moda intramontabile

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

 

Papaveri, rose, fiori di campo, margherite, tulipani. Micro, macro, a tutto campo oppure a mazzi, l’importante è che ci siano i fiori. Allegri, freschi, rilassanti sono sinonimo di natura, bella stagione e relax all’aria aperta. Non trovate? Io li adoro e trovo che una t-shirt a fiori o un bel vestito colorato, ma anche un semplice paio di pantaloni, quando si indossano riescono sempre a trasmettere una sensazione di benessere che fa bene anche al cuore.

Anche quest’anno sono protagonisti e tornano su ogni tipo di capo, persino su accessori: borse e scarpe, occhiali e cinture si animano di fantasie floreali. Una tendenza che sposo e avvallo in pieno, perché i fiori fanno bene allo spirito. Sono talmente di moda che sempre più spesso li vedo protagonisti di bijoux anche molto preziosi, orecchini, collane e naturalmente spille.

Ho una vera passione per i fiori perché riescono sempre a donare a chi li indossa un’allure romantica e sono, indiscutibilmente femminili. Oggi per voi ho scelto dalla collezione primavera-estate 2013 tre modelli che ripropongono alcune fra le mie fantasie preferite che spero che condividiate con me. Intanto buona giornata e che sia “a colori”!

giovedì

20

giugno 2013

0

COMMENTS

Secondo voi, con il menù “detox” diventiamo tutte come lei?

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

Carla Ferroni detox

 

Scherzo, care ragazze, mi piace prendermi un po’ in giro e farlo insieme a voi, su questa “pubblica piazza”! All’inizio della bella stagione scorrendo le pagine dei giornali c’è la solita ridda di consigli di bellezza, per dimagrire, per depurarsi, per ringiovanire e trasformarsi, come per incanto, in straordinarie pin-up.

Siamo tutte abbastanza grandi per sapere che i miracoli non li fa nessun prodotto, nemmeno il prodotto più innovativo. Però è vero che abitudini sane e comportamenti “equilibrati”, alimentazione regolare e senza troppi eccessi, un po’ di movimento e un numero sufficiente di ore di sonno ci mantengono giovani più a lungo.

Ormai tutte sappiamo tutto, eppure, ad ogni inizio estate ci lasciamo attrarre, io per prima, dalle ricette disintossicanti, dai menù light che ci faranno essere più in forma quando andremo al mare.

Per esempio, sapete quali sono i 6 alimenti che non devono assolutamente mancare nella nostra dieta per mangiare sano, leggero e al tempo stesso depurarci? Ve lo dico io: carciofi, pomodori, salmone e pesce azzurro, spinaci, ceci e pesche. Basta che una volta al giorno assumiamo uno di questi alimenti, ovviamente seguendo un regime “light”, senza eccessi ed evitando i dolci che, come si sa, sono nemici della dieta.

Le verdure si accompagnano a carne e pesce, oppure si consumano sotto forma di tortini, i ceci si mangiano in insalata o in forma di zuppa, insomma è tutto noto. Quello che forse non tutte sanno è che i carciofi, grazie alla chiarina, depurano il fegato e grazie alla fibra riequilibrano la flora intestinale sgonfiando la pancia. Idem per gli spinaci che grazie alla clorofilla facilitano il lavoro del fegato e grazie al potassio combattono la ritenzione idrica. I ceci sono ricchi di fibre e “puliscono” l’intestino e poi saziano a lungo, quindi ci aiutano a non trasgredire. I pomodori invece, ottimi in questa stagione e ce ne sono di tante varietà, permettono di eliminare l’eccesso di acido urico e poi bilanciano le diete troppo ricche di proteine.

Per disintossicarsi e controllare i processi infiammatori il salmone e il pesce azzurro sono ideali, grazie alla presenza dei grassi polinsaturi e degli omega3, veri toccasana per l’organismo.

E poi ci sono le pesche, che proprio adesso cominciano ad essere buone e ci accompagneranno per tutta la stagione. Insieme a cocomero e pompelmo, sono tra i frutti più ricchi di acqua e anche con meno calorie. Quindi perfette per accompagnare le nostre merende.

Insomma, a volte, senza frustrarsi troppo, stando un po’ attente quando si fa la spesa, si riesce a tenere a bada la salute e quindi anche l’età. Io ci provo!

mercoledì

12

giugno 2013

0

COMMENTS

Pantere o agnellini? Scoprite a cosa vi sentite più vicine quest’estate…

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

Maculato C.F.

 

Io non ho dubbi, visto che le stampe zoo sono un tema ricorrente delle mie collezioni, sia estive che invernali e anche quest’anno tornano prepotentemente in primo piano. A me, a giuste dosi, il maculato piace molto, lo trovo molto femminile, grintoso quanto basta e se sapientemente abbinato, naturalmente sexy.

Molto presente anche nel 2013, il motivo zoo non è poi solo il maculato. In questa gamma rientrano anche le stampe tigrate e persino gli effetti “serpente” che insieme alle altre fantasie animalier animano non solo scarpe e borse, ma anche pantaloni, abiti, completini di lingerie e persino montature di occhiali, cinture, orologi, per non parlare di abiti e giacche.

Vi sentite, senza ombra di dubbio, tigri o pantere, ma non volete risultare troppo aggressive? Volete essere in primo piano, ma al contempo tirare fuori la vostra parte più dolce anche a fronte di una blusa leopardata? Basta sapere come indossare la fantasia, anche la più “strong”: l’importante è stemperarla con un alter-ego (nel senso di pantaloni o gonne o giacche da alternare al capo a tema zoo) in tinta unita.

Per esempio io adoro, letteralmente, il maculato nei toni naturali del beige e del marrone per esempio di una tunica o di una blusa associato al bianco, lo trovo veramente raffinato! Anche un total look tutto nero o tutto bianco, bellissimo soprattutto d’estate, finito con accessori forti, per esempio una bella décolleté alta maculata, sarà decisamente forte e ricco di personalità.

Poi ci sono le versioni casual dove anche la giacca a stampa tigre o leopardo sarà perfetta indossata anche su una maglietta, magari a base chiara ma con qualche stampa o scritta, non abbiate paura di abbinare cose all’origine distante, lo specchio di darò immediatamente la risposta: sì o no! Buona pantera…

venerdì

7

giugno 2013

0

COMMENTS

“Non si è giovani dopo i 40 anni, ma si può essere irresistibili a tutte le età ” Coco Chanel

Written by , Posted in Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Stili di vita

Carla tacchi

… e se lo dice Coco bisogna essere sicuri che sia vero! Con questa semplice frase, uno dei tanti aforismi di quel genio della moda, dello stile e della creatività che è stata Coco Chanel rispondo a te, Giovanna che mi scrivi:

Cara Carla, ho 56 anni, una bella 48 tonda tonda, vesto da tempo i tuoi capi che mi stanno a pennello (a proposito Carla, complimenti per la nuova sezione del sito dedicata ai pantaloni! Io apprezzo tutto delle tue collezioni, ma i pantaloni in particolare hanno quella vestibilità che, almeno per me, trovo perfetta. Grazie!). Sono una patita del denim, mi piace in tutte le salse, blu, nero, classico, anni Settanta, a sigaretta… e devo dire che ne possiedo diverse paia. Avrai capito che sono un’amante dei pantaloni, molto più che delle gonne e dei vestiti…

Bene, mi piace abbinarli a capi diversi per essere ora casual, ora più elegante a seconda delle situazioni. C’è però un comune denominatore a tutte le mie mise: li indosso sempre con i tacchi, anche quando voglio essere sportiva. Mi slanciano, li porto con disinvoltura (non sono mai esagerata a dire il vero), ma non posso farne a meno! Che ne dici, adesso che compiuto 56 devo smettere? È ora che scenda da lassù oppure posso continuare a sfoggiare i miei 8-12 centimetri di femminilità?                                  Giovanna (Gallarate)

martedì

4

giugno 2013

0

COMMENTS

Consigli e sconsigli per vestire le “forme morbide”

Written by , Posted in Carla Ferroni, Curiosità, Novità, nuove, Primavera/Estate, Senza categoria, Spazio giovani, Stili di vita

 

Care ragazze, se siete già negli anta è lo stesso, per me sarete sempre le mie “ragazze”, oggi vorrei approfittare del blog per rispondere, globalmente, a quante di voi mi scrivono chiedendomi qualche consiglio di stile e abbigliamento da preferire quando le forme sono più arrotondate.

Per qualcuna è un dato acquisito essere “formose”, anzi un pregio. Per altre è un difetto, per molte è semplicemente una condizione  di cui tenere conto quando si sceglie un abito e si vuole optare per quello più adatto che ci rende più belle, non necessariamente più magre, come se fosse questo l’unico aspetto importante. Infatti, parola di stilista che le donne le veste da sempre, le ama e le rispetta come rispetta se stessa… non è la magrezza di per sé un valore, quanto l’essere in ordine, possibilmente eleganti, soprattutto in equilibrio con se stesse.

Certo! Pesare troppo non va bene, prima di tutto per la salute, ma sarete d’accordo che adesso si esagera! Ribelliamoci e cerchiamo piuttosto di inseguire la bellezza autentica e anche la natura che le donne le ha create morbide e seducenti proprio perché hanno le curve!

Prima regola:

  • non rinunciare al colore. Il nero è bellissimo e come vedete in collezione ce n’è sempre tanto, ma le fantasie, maculati, i fiori e le geometrie stanno benissimo a tutte!
  • concedetevi capi glamour che abbiano paillettes, ricami di strass. Vi doneranno sempre un tocco elegante. L’importante è non essere ricoperte di riflessi, ma individuare singoli punti luce.
  • evidenziate il viso che, se siete un po’ piene sarà sicuramente molto più florido e meno rugoso di quello di una coetanea molto magra…
  • se avete qualche difetto evidente, mascheratelo scegliendo bijoux importanti, non ho detto pacchiani, eh? Però di un certo rilievo, che si notano volentieri. Attireranno l’attenzione molto più di una parte del corpo non proprio perfetta! Parola di Carla!
  • Affidatevi, soprattutto d’estate alle delizie del bianco, anche in completo. Non abbiate paura di sottolineare le forme, quello che conta non sarà il colore. Saranno le giuste proporzioni a fare la differenza con un sopra, blusa o giacca, che di solito è consigliabile scenda appena sotto il sedere, vi donerà certamente!
  • Puntate su accessori alla moda che, come detto sopra, catalizzano l’attenzione. Dunque, oltre a un bel vestito, scegliete belle scarpe, belle borse e occhiali à-la- page, tutto contribuirà a darvi sicurezza e soprattutto un tocco di eterna bellezza.
  • Chi non ha gambe da urlo opti sempre per un bel paio di collant, leggermente contenitive, se non fa troppo caldo anche d’estate in un bel color naturale; ce ne sono di tanti tipi, impalpabili e per niente fastidiose: sono sempre eleganti e vi consentiranno di indossare in allegria vestiti e gonne.
  • Considerate che è molto attuale la biancheria “shaped” che modella il corpo e permette di indossare fino a una taglia in meno, ma soprattutto aiuta e riequilibrare certe inevitabili sproporzioni e a volte migliora anche la resa dei capi esterni, pensateci!
  • Ricordate che la vestibilità è più importante di tutto, è quella che fa di un capo, un capo che sta dipinto addosso oppure no… a proposito, avete già indossato i pantaloni Carla Ferroni? Sono sicura di sì, ma nel caso, provate per credere, vi staranno benissimo indosso!

A questo punto non mi resta che augurarvi… buona bellezza a tutte!

 

 

giovedì

30

maggio 2013

0

COMMENTS

Ciao Carla, anche se non sono più giovanissima, mi sento “rock”, che ne dici? Posso?

Written by , Posted in Carla Ferroni, CHIEDI A CARLA, Curiosità, Novità, nuove, Stili di vita

 

Ciao Carla, ho 52 anni, quindi non sono più giovanissima, lo dice l’anagrafe, ma cosa ci posso fare? io dentro mi sento ancora una ragazzina e quando entro in negozio sono attirata da pantaloni in pelle e giubbotti grintosi. Mi piace anche il colore e adoro le fantasie, soprattutto in chiave “etnica”.

Non sono un’acciuga, ma nel complesso, considerato che da un bel pezzo ho superato gli “anta”, sono ancora abbastanza in forma, con qualche chilo in più ma che nel complesso non guasta. Che ne dici? Devo cambiare stile o alla mia età posso ancora permettermi qualche capo un po’ “strong”?       Alice (Roma)

 

Alice carissima, sfondi una porta aperta! Sai che non sono affatto contraria al fatto che anche dopo i quaranta e cinquanta, ma si potrebbe anche andare oltre, si osi con l’abbigliamento e gli accessori, anche e soprattutto con modelli giovanili, adatti alle nostre forme e in linea con un approccio che deve assolutamente essere “giovanile” se non proprio “giovane”, evviva il colore, evviva le soluzioni grintose, altro che!

Quello che conta di più oltre alla scelta di un capo, è il modo in cui si abbina al resto. Puoi anche scegliere un paio di pantaloni di pelle se il tuo fisico lo permette, basta che, in virtù dei tuoi 52 anni e delle tue forme giustamente arrotondate, opti per abbinarli a una camicia maschile un po’ lunga o a un cardigan over se è inverno, oppure in cotone o jersey se si va verso la stagione più calda.

I colori non hanno davvero stagione né età, a patto che siano stemperati da pantaloni, gonne o giacche, a seconda di ciò con cui sono in mix, in tinta unita. Anche quest’anno, come avrai certamente notato, i caftani sono molto presenti  nelle collezioni, nella mia come in quelle di altri stilisti. Sono ovviamente coloratissimi, spesso in chiave etnica, come dici tu, basta portarli con pantaloni bianchi o neri o blu, comunque monocolore, perché l’allure sia subito raffinata e non da spiaggia.

Guai a barricarsi dietro tonalità troppo cupe e serie, soprattutto d’estate. Bisogna uscire allo scoperto e non avere timore di farsi notare, purché tutto sia fatto con classe ed equilibrio. Vivi serenamente i tuoi anni e la tua grinta, anzi non reprimerla mai! Ti abbraccio